A Milano “ILLUMINARE L’ARTE” InCONTRI

A Milano “ILLUMINARE L’ARTE” InCONTRI

📅14 novembre 2012, 10:30

Metterla in scena per testimoniare con la luce la città notturna, le sue architetture e i suoi monumenti, ricostruendo ombre e contrasti per renderla percettibile nella sua interezza valorizzandone i volumi, gli spazi e le superfici.

Un’interessante iniziativa di Performance in Lighting, associata AIDI, nel loro spazio milanese in una delle vie più caratteristiche di Milano, Ripa di Porta Ticinese, a pochi passi dagli storici Navigli e luogo serale caro ai giovani di ogni parte del mondo, che in questa città studiano al Politecnico o alla Naba, allo IED o alla IULM, ma anche alla Bocconi, o lavorano nei mille mestieri e professioni che la città, che non è New York, sa ancora offrire a molti di loro. Città in cui lo spirito che si vive e che l’attraversa è sempre di livello internazionale, con molte opportunità culturali o sociali da vivere e partecipare ogni sera.

“Illuminare l’arte” è una di queste, nell’ambito di iNCONTRI, progetto voluto da Performance in Lighting che si svolge con il patrocinio di AIDI in uno spazio culturale accogliente, su temi di attualità, ricca di ospiti con competenze diverse ma portatrici ciascuna di un pensiero che intrecciandosi e contaminandosi con quello degli altri nel dibattito e nel confronto, produce altre idee, altri possibili progetti.

Alla tavola rotonda di “Illuminare l’arte”, parteciperanno progettisti come il Presidente di AIDI, Gianni Drisaldi e Chiara Bertolaja, autrice peraltro con Mario Bonomo di un prossimo libro AIDI “Guida all’illuminazione delle opere d’arte”, Libero Corrieri con l’esperienza più che decennale di soprintendente, pertanto di una disciplina che ha cura la “storia” e la sua conservazione, in molti casi “rappresentativi” dei vincoli e difficoltà della progettazione del lighting designer.

Gianni Ravelli e Paolo Castagna, scenografi della luce, o forse più artistes lumière, che mettono in-scena in molti loro lavori, quella luce non sempre possibile da realizzare nelle nostre città, se non per alcuni grandi eventi, Jacqueline Ceresoli, che di scenari urbani contemporanei scrive e insegna; Giovanna Franco Repellini, che si è occupata per diversi anni di arredo urbano per il Comune di Milano, stimolerà con le sue domande riflessioni e confronto con gli ospiti e il pubblico.

La domanda che nella tavola rotonda cercherà risposte è solo apparentemente semplice: che ruolo hanno, in tale contesto ambientale e professionale, il progettista, i produttori di apparecchi, lo storico dell’arte, l’architetto, il soprintendente, i cittadini, al fine di “mettere in scena” la visione notturna dell’arte delle nostre città?

Saluti e introduzione a cura di Francesco Scelsi, Performance in Lighting
Intervengono alla tavola rotonda, moderata dall’arch. Giovanna Franco Repellini:
Chiara Bertolaja
, lighting designer
Jacqueline Ceresoli,
storico e critico d’arte
Libero Corrieri
, architetto, già Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici di Milano
Gianni Drisaldi
, progettista e presidente nazionale AIDI
Gianni Ravelli Paolo Castagna
, artistes lumière

mercoledì 28 novembre, ore 18.30
Showroom Performance in Lighting

Ripa Porta Ticinese, 73 Milano


Share this article: