Cafè Ristorante RIGODON Rieti

Cafè Ristorante RIGODON Rieti

📅22 febbraio 2016, 11:56
ENGLISH VERSION

In un piccolo borgo storico recentemente ristrutturato tra i vicoli più suggestivi di Rieti, vicino alla chiesa e alla biblioteca comunale, l’architetto Tommaso Guerra è stato invitato a disegnare il nuovo ristorante e caffè Rigodon.

In un ambiente denso di attività culturali, letterarie e musicali, il Caffè Rigodon vuole inserirsi armoniosamente, presentandosi con una veste che sa di epoche favolose, quando il teatro era tra le più eccitanti delle arti.

CAFÈ RISTORANTE RIGODON RIETI

Attraverso tende di velluto rosso entriamo nella sala principale, dove una piccola isola di divani e poltrone, restaurate e tappezzate in tessuto damascato, invita a sostare, bevendo un drink in attesa della cena.

Sotto un grande lampadario di cristallo vicino ad un antico pianoforte in legno nero,  tavoli disegnati e realizzati in noce scurissimo.

L’atmosfera è molto elegante, calda e romantica. Le pareti verde petrolio sono interrotte da una matita in legno intarsiato e trattato in foglia d’oro. Le applique sulle pareti sono in bronzo e cristallo.
CAFÈ RISTORANTE RIGODON RIETIIn fondo alla sala principale, dopo la panca in velluto e i tavolini, l’ultima parete ospita una grande struttura luminosa: l’allestimento delle vecchie feste di paese. Si tratta di una luminaria, costruita dal famoso artigiano Leccese Torquato Parisi.

Tra locandine di antichi spettacoli teatrali e opere classiche, si trova una nicchia che ospita una libreria: qui si possono consultare dei titoli, per poi scoprire che la libreria è in realtà una porta, che da accesso ad una stanza segreta. Uno speakeasy, un ambiente più piccolo ed intimo.
CAFÈ RISTORANTE RIGODON RIETIQui l’atmosfera del foyer subisce una trasformazione come dietro le quinte di un palcoscenico. Le pareti, ora color antracite, ospitano una serie di corde e bitte che scendono dai graticci di legno sospese dal soffitto.

Il banco degli alcolici è allestito su una cassa da imballaggio, gli arredi sono in ferro e legno dal design resistente ed essenziale. Appesi al graticciato sono stati dimenticati dei vecchi fondali teatrali, riproduzioni dipinte a mano di boschi, ville e cieli, ispirate alle scenografie di uno spettacolo.

Anche i costumi di piume, adagiati sui manichini, sono in attesa di essere usati al prossimo cambio di scena.

Project Rigodon
Area
80 sqm
Location Vicolo di San Giorgio – Rieti
Designer Tommaso Guerra
Photos courtesy Tommaso Guerra
by AN shopfitting magazine no.130 ©


Share this article: