VETRINE: “Storytelling”

VETRINE: “Storytelling”

📅30 maggio 2016, 14:37

Le vetrine di  Corso  Vittorio Emanuele II, a Milano, sono un ottimo “retail tour” per i visual merchandiser. Eleganti, preziose e delicate le vetrine di Luisa Spagnoli.

vetrine milano luisa spagnoli
Il forte impatto visivo è dato da:
-un’ atmosfera sofisticata, con cromie tenui,
-la presenza del rosa quarzo, colore di stagione e da schemi di colore analoghi
-costruzione coerente delle vetrine ad angolo
-la distribuzione uniforme dei manichini crea equilibrio ottico e attenzione sui punti focali

La vetrina racconta una storia
Il tema è il viaggio, la vacanza. Paradisi tropicali, spiagge incontaminate, dove la natura è una costante. L’azzurro del mare è qui enfatizzato dalla grafica e ha un triplice ruolo:
-pervadere tutto l’ambiente
-coordinare il prodotto ai supporti
-creare legami  tra tutti gli elementi

La scelta degli abiti  bianchi e blu, in pieno stile crociera, e i grandi rocchetti di lana, scenografici  che ricordano gli ormeggi per navi, raccontano il tema e la storia del brand Luisa Spagnoli.  Tradizione e innovazione sono dosate e creano un’eleganza discreta, uno stile fluido e una modernità senza tempo.
shop window vetrine luisa spagnoli milano

Lay out interno
L’interno interagisce con l’esterno , come un  fil rouge, la struttura narrativa di una storia . Lo spazio di vendita è organizzato razionalmente, propone raggruppamenti e schemi logici,  costruisce  affinità merceologiche. Un esempio: eleganti maglie sono abbinate a giacche, pantaloni e gonne. Così total look, idee e spunti per  “cross selling” sono visibili e intuitivi.

La merce ben ripiegata su eleganti mensole trasparenti, è suddivisa in base al colore ed esposta simmetricamente per agevolare lo shopping. I percorsi chiari e  definiti facilitano i clienti a esplorare l’intero negozio. Un spazio vendita organizzato e progettato in modo preciso con i criteri del visual merchandising.

Luisa Spagnoli Spa: storia di un’evoluzione
Alla fine degli anni Venti con  vincente e rivoluzionaria intuizione legata alla lana del coniglio d’Angora nasce a Perugia l’azienda. Vision , talento e forti doti imprenditoriali guidano la fondatrice Luisa Spagnoli. Una donna all’avanguardia , in anni in cui il  ruolo femminile era in Italia la cura della casa e della famiglia.

Il marchio attraversa le evoluzioni e le tendenze di un secolo, mantenendo uno stretto legame con il passato e aprendosi alle sfide contemporanee. Punto di forza, la gestione familiare, l’azienda si tramanda negli anni, di padre in figlio, fino ad arrivare oggi a Nicoletta Spagnoli, ora alla guida dell’azienda. Il brand è reinterpretato in chiave contemporanea.

Tradizione e innovazione sono dosate e creano un’eleganza discreta, uno stile fluido e una modernità senza tempo, con un target di clienti affezionato in Italia e all’Estero

di Joyce Curtarelli | www.milanretailstore.com


 

Share this article: