Prada Uomo Firenze | Sofisticata rappresentazione del progetto dis-dressed.

Prada Uomo Firenze | Sofisticata rappresentazione del progetto dis-dressed.

📅24 giugno 2016, 17:18

E’ una scenografia in tre atti, su tre prestigiosi palcoscenici, ognuno allestito con un approccio diverso, il progetto che Prada dedica nei propri negozi di Firenze, Milano e Parigi.
prada firenze

Negli spazi del negozio di via Tornabuoni, a Firenze, va in scena il primo atto: una sofisticata rappresentazione del progetto dis-dressed, una serie di immagini esclusive scattate da Willy Vanderperre che ci conducono nel backstage delle sfilate Prada Uomo e Donna Autunno/Inverno 2016 per esaminare con un’intensità inedita l’universo estetico e i riferimenti che intercorrono tra le due collezioni.
prada firenze

Le fotografie sono una presenza costante e volutamente indiscreta in tutti gli ambienti del negozio, per l’occasione giocati con un nuovo layout e rivisitati con tappeti in moquette che reinterpretano in chiave tridimensionale – introducendo anche tonalità di verdi, rossi e grigi – lo storico disegno a scacchi bianchi e neri, e le nuove sedute.
prada firenze

Interpretata da OMA (Office for Metropolitan Architecture di Rem Koolhaas) e da Michael Rock, Creative Director dello studio newyorchese 2X4, la creatività del negozio di Prada Monte Napoleone Uomo a Milano è ispirata al mondo del video e del digitale: sono infatti gli schermi LED di grandi dimensioni – che ripropongono in loop le immagini di Chronicle e dis-dressed – a essere i protagonisti delle vetrine e di tutti gli ambienti dei tre piani del negozio; un allestimento contemporaneo, moderno e innovativo, particolarmente coerente con lo spirito della collezione.

L’atto conclusivo, allestito nell’intimità dell’esclusivo appartamento all’ultimo piano del negozio di Faubourg Saint-Honoré, a Parigi, presenta in anteprima la campagna pubblicitaria Prada Uomo Autunno Inverno 2016: gigantografie di una mascolinità moderna e al passo coi tempi, il momento attuale proposto come teatro della storia, declinato attraverso una serie di ritratti allusivi del protagonista Eddie Redmayne, realizzati dal fotografo Craig McDean, evocativi dell’atmosfera dei dipinti del XIX secolo.

(nelle foto l’allestimento del negozio di via Tornabuoni a Firenze)


 

Share this article: