OMA Architecture progetta la Gioielleria REPOSSI di Parigi.

OMA Architecture progetta la Gioielleria REPOSSI di Parigi.

📅23 gennaio 2017, 11:07
ENGLISH VERSION

Progettata dallo studio olandese OMA Architecture, la boutique si affaccia nell’elegante cornice di Place Vendôme e copre una superficie di 90 metri quadri.

L’ambiente si sviluppa su tre piani distinti, ognuno dei quali rispondenti ad una velocità d’acquisto differente.

Retail design Oma Architecture Repossi Parigi
Il piano terra è definito Street ed è lo spazio fast in continuità con l’esterno, dove prendere visione generale del mondo Repossi. Il primo piano è la Gallery, spazio slow, dove è possibile ammirare l’intera collezione della maison.

Il basement è il Salon, spazio extra slow, dove si possono ordinare gioielli personalizzati ed esemplari in edizione limitata.

Gli interni integrano l’architettura con il design dei componenti da esposizione: materiali non convenzionali come il bronzo e gli specchi della designer olandese Sabine Marcelis consentono giochi di riflessioni, rifrazioni di colore ed illusioni ottiche di moltiplicazione dello spazio.
Retail design Oma Architecture Repossi Parigi
Il corpo scala, elemento distributivo centrale, è decorato con una placcatura in alluminio liscio che si mescola ad un rivestimento in schiuma metallica con effetto camouflage, che dalle alzate dei gradini si espande sulla pavimentazione.

La scala, quale presenza imponente sull’intera superficie, è stata realizzata mediante la sovrapposizione di due sistemi verticali; infatti si estende tra il piano terra ed il piano interrato, mentre la luce sospesa conferisce stupefacenti riverberi.
Retail design Oma Architecture Repossi ParigiElemento notevole del progetto è il movimento: il più affascinante è il gigantesco Trivision Billboard, un display che si sviluppa dal piano terra al primo piano: tre pareti contigue formate da oltre 90 prismi a sezione triangolare, a tutta altezza che, ruotando, danno vita a scenari dinamici, sempre differenti.
Retail design Oma Architecture Repossi ParigiUna struttura ibrida -realizzata in collaborazione con l’azienda milanese Goppion, leader mondiale nella costruzione di vetrine tecniche da museo,- che trasforma lo spazio nelle sue funzioni alternate.

Quando i preziosi non sono esposti, la location risulta essere libera, annullando così la sua vocazione commerciale: “nell’affollato spazio” di Place Vendôme il “vuoto” rappresenta l’ultima forma del lusso.

Lo spazio della boutique si dilata così in passaggi fluidi, in continua trasformazione, costruendo una cornice sempre nuova, dove i gioielli si integrano impalpabilmente in un “vuoto architettonico”.

Client Repossi
Location Paris
Area 90 sqm
OMA Partner Ippolito Pestellini Laparelli
OMA Team Antonio Barone, Paul Cournet, Leonardos Katsaros, Francesca Lantieri, Kate Lee, Francesco Moncada, Silvia Sandor

Collaborators
Local Architect DATA Architectes Structure engineer Batiserf
MEP Engineer BET Louis Choulet
Wall displays and mechanical displays Goppion Standing displays Sice-Previt
Mirror design Sabine Marcelis Studio
Photos courtesy Cyrille Weiner, courtesy of Repossi
Photos courtesy Delfino Sisto Legnani and Marco Cappelletti, courtesy of OMA

OMA – Office for Metropolitan Architecture

Studio olandese che opera a livello internazionale nel settore dell’architettura e dell’urbanistica. Fondato dall’archistar Rem Koolhaas, insieme con Ellen van Loon, Reinier de Graaf, Shohei Shigematsu, Lyad Alsaka, David Gianotten, Chris van Duijn, Ippolito Pestellini Laparelli, Jason Long, ha sedi anche a Rotterdam, New York, Pechino, Hong Kong, Doha e Dubai.

Dallo Studio sono usciti numerosi progetti di particolare prestigio che spaziano in ambiti quali la comunicazione, la politica, le energie rinnovabili, la tecnologia, la promozione e la moda. Progetti attualmente in via di realizzazione comprendono il Centro Performing Arts di Taipei, la Biblioteca Nazionale del Qatar, la Biblioteca Multimédia a vocazione regionale a Caen, la nuova sede del centro di architettura Bryghusprojektet a Copenagen, la Fondazione delle Gallerie Lafayette a Parigi, Prince Plaza a Shenzhen, ed il nuovo Faena District di Miami.
by AN shopfitting magazine no.136 ©


 

Share this article: