“Love Suite Love” by Now Architecture and Design Lab di Pietro Gaeta.

Love Suite Love”, un particolare progetto d’amore molto “ospitale”, si è rivelato protagonista indiscusso della sessantunesima edizione del SIA GUEST, il Salone Internazionale dell´Accoglienza, evento di riferimento nel panorama internazionale dell’albergo e dell’ospitalità.

La camera d’albergo “Love Suite Love”, studiata per una coppia di innamorati, ha riscosso un sorprendente successo. Il design ricercatissimo dello studio di progettazione Now Architecture and Design Lab di Pietro Gaeta unito all’esperienza di My Exhibition nel dare forma a veri e proprie proposte per l’ospitalità, hanno consentito di dare forma a una proposta per un hotel che vuole segmentare sempre di più la sua offerta, specializzandosi, in questo caso, nel turismo romantico di coppia. Una proposta concreta, dunque, per tutti quegli albergatori che all’interno della loro struttura vorranno dedicare alcune camere a questo specifico target, fattore che in un periodo come quello attuale potrebbe aiutarli ad affrontare la crisi.

Love Suite Love by Now Architecture and Design Lab di Pietro Gaeta

La camera d'albergo Love Suite Love, studiata per una coppia di innamorati, ha riscosso un sorprendente successo al Sia Guest di Rimini. Il design è dello studio di progettazione Now Architecture and Design Lab di Pietro Gaeta.

Il concept
“Love Suite Love” è un vero e proprio palcoscenico onirico, uno spazio benessere all’interno del quale , prendono corpo sogni e fantasie personali. Entrare in una camera d’albergo è un po’ come entrare in un “teatrino” privato dove gli elementi d’arredo sono ridotti al minimo indispensabile e a volte parte integrante, quasi mimetica della struttura architettonica. Un progetto alla ricerca di una nuova essenzialità progettuale che tende ad esaltare lo spazio come in un’opera metafisica: l’assenza come espressione di eleganza e comfort. Non ci sono barriere, limiti o divisioni tra i vari spazi: l’area bagno è totalmente integrata con la zona living e lo spazio dedicato al riposo. Il letto, collocato in posizione baricentrica, rivolto di fronte ad una grande finestra vetrata che ne occupa l’intera parete, a sbalzo su una pedana tanto da sembrare sospeso, diventa altare dei sensi. Lampade a basso consumo al posto delle tradizionali a incandescenza e riduttori di flusso ai rubinetti per ridimensionare i consumi d’acqua convivono all’interno di uno spazio che coinvolge appieno il visitatore e lo proietta in una dimensione nella quale convivono in armonia i sensi e la mente. Un viaggio tra sogno e sensualità, attraverso l’olimpo del “sostenibile”, dove i colori, le superfici e la luce, mai intensa e proveniente da sorgenti inaspettate, evocano un ambiente all’insegna dell’evanescenza e della leggerezza. Nella zona adiacente l’installazione Love Suite Love,“vive” sia un’ area outdoor che una zona lounge, entrambe progettate da Piero Gaeta per dare continuità al progetto d’albergo,

www.now-lab.com