Montagne russe creative ai magazzini Selfridges

Montagne russe creative ai magazzini Selfridges

📅12 gennaio 2012, 20:21

I grandi magazzini londinesi Selfridges dedicano quest’anno un’intera stagione al potere creativo delle parole, nella comunicazione e nella letteratura, con un’iniziativa intitolata Words Words Words, che trasformerà fino a marzo l’Ultralounge del piano terra in libreria e spazio espositivo. Words Words Words magazzini Selfridges

Tra workshop sullo storytelling e laboratori di grafologia, le riunioni del Penguin Book Club o corsi di grammatica latina e di calligrafia, sarà il magazine It’s Nice That a firmare l’art direction dello spazio a partire dall’allestimento scenografico delle vetrine con una serie di quattro “extravaganzas” tridimensionali.

L’attrazione principale sarà certamente una montagna russa delle parole, The Word-A-Coaster, realizzata in collaborazione con gli interactive designer Stewdio, in grado di predire il futuro attraverso palline di plastica che contengono responsi giocosi. Per le altre vetrine invece It’s Nice That ha chiesto a tre designer e artisti, Ben Long, Chrissie Macdonald e Giles Miller, di allestire visivamente la parola Words. Mentre Ben Long ha scelto di costruirla con dei tubi da ponteggio, Chrissie Macdonald ha scelto degli oggetti supersize, tra cui una matita, una macchina da scrivere, una bocca e un orecchio, e Giles Miller infine, ha scolpito e cesellato le lettere nel cartone.

Share this article: