ENEL accende il suo primo flaghsip store.

ENEL accende il suo primo flaghsip store.

📅15 luglio 2011, 14:55

Un luogo pensato per raccontare il futuro che si sta già compiendo:  il “Punto Enel” non è un semplice contenitore ma uno spazio da cui far sprigionare contenuti.

Enel, la più grande azienda di energia elettrica italiana, ha aperto il primo flagship store della sua storia a Milano, in via Broletto. Un punto di incontro per tutti che darà vita a eventi, spettacoli, convegni. Inarea Identity and Design Network, società fondata e diretta da Antonio Romano, si è occupata della realizzazione del progetto.

ENEL flaghsip store Milano Inarea è una rete internazionale e indipendente di designer, architetti, strategist e consultant, specializzata nella creazione e gestione di sistemi di identità, divenuta nel tempo una delle realtà più interessanti ed importanti a livello nazionale ed internazionale.

Il design è stato impiegato come leva dell’identità Enel, ha abbracciato infatti ogni aspetto: la concettualizzazione, l’architettura, la comunicazione, la segnaletica interna ed esterna, i prodotti, i servizi e l’abbigliamento.

Ogni elemento concorre perciò a sottolineare il nuovo profilo identitario Enel: da ex monopolista a player mondiale dell’energia.

ENEL flaghsip store MilanoSi è così palesata la necessità di ripensare al concetto di flagship store:  da spazio di rappresentazione a tempo di esperienza. In questo passaggio si può cogliere l’importanza non di una location fisica ma di una narratività in grado di esaltare l’unicità del marchio.

Il progetto, che anticipa il rebranding della rete di negozi presenti in tutta Italia, ha conservato il nome “Punto Enel” perché capace di tenere unite tutte le attività in un unico spazio o, meglio, concetto; che ha avuto la funzione di criterio guida:  “da Point of Sale a Point of Contact”.

ENEL flaghsip store MilanoIl visitatore è immerso in un ambiente  dove è naturale stupirsi, divertirsi, informarsi.

A sorprendere è anche l’equilibrio tra forme e colori: si è accolti da uno spazio bianco che fa da grande cornice ed esalta i volumi blu e arancio (cromie corporate).

Quindi le immagini e i suoni, che danno vita a una sorta di contemporanea “stanza delle meraviglie”. Un’architettura emozionale, diventa, in definitiva, lo specchio di un modo di intendere la relazione con le tante e diverse categorie di pubblico.

Del resto, comunicare mai come in quest’epoca vuol dire creare spazi – materiali o immateriali – di relazione, dove le persone possono vivere esperienze ed entrare in contatto tra loro.
www.enelenergia.it

Team:
Tiziana Brandia | Project Director
Carlo Lococo | Architetto
Chris Scherer | Creative Director
Eduardo Salierno | Brand Strategist
Enzo De Somma | Assistant Brand Strategist
Giuseppe Guerrera | Signage Designer

Foto: Franceschin


 

Share this article: