PATRIZIA PEPE: nuova showroom a Milano.

PATRIZIA PEPE: nuova showroom a Milano.

📅22 Settembre 2012, 13:04

Per la nuova showroom di Milano, Patrizia Pepe ha scelto l’attico di Palazzo Aporti che, per il suo valore storico e artistico, rappresenta uno dei più importanti edifici della Capitale della moda.

Patrizia Pepe showroom milano

Adiacente alla Stazione Centrale, punto di snodo nella rete dei trasporti urbani, Palazzo Aporti sorge nel fulcro del business milanese, un’area strategica per accessibilità ed intensità di flussi.

Situata nel cuore di Milano, la showroom Patrizia Pepe si sviluppa su una superficie di 900 metri quadrati; un open space di rara bellezza, per una sintesi architettonica che accoglie ed esalta tutte le peculiarità del brand.

Il concept della showroom riconferma la visione di glamour contemporaneo e la filosofia di creatività in-progress del marchio. Una piattaforma in evoluzione dove opere d’arte e temporary exhibitions si integrano perfettamente con capi ed accessori.

Linee pulite e stile essenziale per uno spazio in cui predomina il total white e dove le collezioni Patrizia Pepe Donna, Uomo e Loiza by Patrizia Pepe sono le vere protagoniste.

Patrizia Pepe showroom milano

Inserti in plexi fluo, a forma di mosca, si posano sulle pareti, a popolare uno straordinario giardino futuristico, eden incontaminato e iper-tecnologico; realizzati con la speciale tecnica della tomografia assiale, raffigurano il simbolo del brand, mentre ampie vetrate abbracciano l’intera superficie della showroom lasciando intravedere il maxi lettering Patrizia Pepe.

Gli arredi sono realizzati su misura, secondo i codici estetici delle collezioni: oggetti performanti ed elementi di design, tavoli geometrici, eco-sedute e totem specchiati.

Desk touchscreen in corian e video-wall offrono sofisticati contenuti digitali; a contrasto dettagli artigianali rimandano alla toscanità del brand. Un inedito special project, tra moda, tecnologia e arte scenografica, che regala un’esperienza multi-sensoriale nel mondo Patrizia Pepe.

www.patriziapepe.com


Share this article: