Wutopia Lab progetta la Libreria Zhongshu nella città di Suzhou in Cina.

Wutopia Lab progetta la Libreria Zhongshu nella città di Suzhou in Cina.

📅19 marzo 2018, 12:41
ENGLISH vERSION

La libreria Zhongshu, situata nella città di Suzhou in Cina, progettata dagli architetti dello Studio Wutopia Lab, guidato dal designer YU Ting, rappresenta il punto vendita più particolare che il brand abbia aperto negli ultimi cinque anni.

La  Libreria è divisa in quattro zone principali che si susseguono, come in una “narrazione”.

Wutopia Lab progetto Libreria Zhongshu Suzhou Cina
Per creare un mondo nuovo, tutto colorato, utilizzando il simbolismo, gli architetti hanno denominato ogni zona, ma con un carattere unico: il Santuario di cristallo, per le nuove uscite editoriali, la Grotta delle Lucciole, area dedicata ai suggerimenti, lo Xanadu con arcobaleni per la lettura, ed  il Castello della semplicità con la saggistica per piccoli lettori.

Il Santuario di cristallo
L’ingresso è un luogo colmo esclusivamente di libri, in cui gli ultimi arrivi vengono scenograficamente disposti su scaffali in acrilico trasparente, che sembrano in grado di scomparire e smaterializzarsi nello spazio.

L’utilizzo di questo materiale acrilico, unito a specchi e mattoni in vetro rendono l’ambiente così luminoso da attirarvi l’attenzione dei visitatori-clienti.
Wutopia Lab progetto Libreria Zhongshu Suzhou Cina

Le Cave delle lucciole
Qui, la dimensione visiva viene completamente ribaltata, in una sorta di tunnel che collega la sala principale e l’ingresso. La ridotta illuminazione, affidata a fibre ottiche in sospensione, è in grado di delineare con precisione il percorso da attraversare, ed enfatizza il fascino di questa zona.
Wutopia Lab progetto Libreria Zhongshu Suzhou Cina

La Xanadu con arcobaleni
In questo ambiente la luce naturale riprende a modellare lo spazio in grado di assicurare al cliente una pluralità di esperienze. Gli interni acquisiscono lo status di vero e proprio “paesaggio architettonico”, con continue variazioni negli arredi e negli elementi espositivi.

Sottili pannelli colorati, di appena un centimetro di spessore, frazionano lo spazio e definiscono micro-ambiti, declinando in chiave contemporanea, il principio da cui prende il nome l’intera sala, desunto dall’antica filosofia cinese. Il risultato è una sorta di arcobaleno che rende briosa e gradevole l’atmosfera complessiva.
Wutopia Lab progetto Libreria Zhongshu Suzhou Cina

Il Castello della semplicità
Ai piccoli lettori, infine, è destinato un luogo denominato Castello della semplicità, contraddistinto da pannelli in ETFE traslucidi e da giocosi arredi su misura. Sono state inserite molte installazioni in grado di creare un mondo dove i piccoli possano interagire con i loro amici e con la libreria stessa. Sulla superficie sono stati distribuiti dei pannelli in alluminio perforato che producono illusioni ottiche sia per la varietà delle forme che dei colori.

Questo enigmatico gioco di effetti conferisce alla libreria notevole interesse, grazie ai vari spazi circoscritti da pannelli, luci e rivestimenti colorati, che fungono da richiamo, anche se visualizzati dall’esterno.
Wutopia Lab progetto Libreria Zhongshu Suzhou Cina

Architects Wutopia Lab
Design Consultant ArchUnits
Chief Architect YU Ting
Project Architect Shuojiong ZHANG
Lighting Design Gradient Lighting
Location Suzhou, Jiangsu Province, China
Area 1380 sqm
Materials perforated aluminum, stainless steel, glass brick, ETFE, ceramic tile
Photos courtesy HU Yijie, CreatAR (AI Qing, MAO Yingchen, SHI Kaichen)
by AN shopfitting magazine no.143 ©


 

Share this article: