Lo Studio David Collins progetta la boutique de Grisogono a New York.

Lo Studio David Collins progetta la boutique de Grisogono a New York.

📅30 agosto 2018, 16:50
ENGLISH VERSION

La boutique newyorkese della Maison svizzera della gioielleria de Grisogono è ubicata al civico 700 di Madison Avenue.

studio david collins progetto boutique de grisogono new york

La nuova sede della Grande Mela che ospita gioielli ed orologi, ricopre una superficie di 150 mq., ed è stata fortemente desiderata da David e Lisa Klein, rispettivamente Ceo e Presidente di de Grisogono Usa, per incontrare il consenso di una clientela sempre maggiore. “Siamo entusiasti di riaprire le porte della boutique de Grisogono sulla Madison Avenue a New York. La nostra selezionata clientela ha, da oggi, un nuovo punto di riferimento per sperimentare l’Universo de Grisogono”, ha commentato Lisa Klein. E il Ceo, David Klein, conferma: “Il nuovo indirizzo è la dimora delle impareggiabili proposte de Grisogono, nelle collezioni di meravigliose pietre e pregiati capolavori dell’artigianato”.

Per la realizzazione di questa Boutique, la Maison ha incaricato lo Studio David Collins, famosa firma del design londinese, al quale era già stata commissionata la boutique di Londra, con l’intento di dare vita ad una location dal design sontuoso e dall’eleganza emblematica.

studio david collins progetto boutique de grisogono new york

Un ingresso dai toni candidi del marmo di Carrara introduce in un ambiente di 150 mq che si sviluppa sul piano principale; classiche vetrine in legno di noce scuro con finiture in ottone e pannelli a trama metallici, realizzati da Sophie Mallebranche, abbracciano un imponente lampadario firmato Hudson Furniture. Al piano superiore, un salone riservato è adornato in seta nei toni del viola, in contrasto con il camino di marmo lilla, proveniente dalla Turchia; le pareti rivestite di bianco, imponenti divani  e scenografiche strutture luminose determinano una shopping experience intima ed elitaria.

Simon Rawlings, direttore creativo dello Studio David Collins, si è adoperato per reinterpretare in modo originale l’immagine di de Grisogono, grazie ad una sapiente combinazione di semplicità dell’insieme ed all’audacia dei dettagli. “E’ stata straordinaria la collaborazione con de Grisogono per questa boutique che va ad aggiungersi agli altri flagship store, che abbiamo già realizzato e che rappresenta un’evoluzione del concetto di design, appositamente studiato per la città di New York.” – aggiunge Rawlings.
studio david collins progetto boutique de grisogono new york

Maison de Grisogono

La Maison svizzera di gioielleria de Grisogono, che compie 25 anni, ha saputo conquistare il pubblico femminile grazie alle sue collezioni di alta gioielleria ed i suoi prestigiosi orologi, caratterizzati dalle dimensioni, davvero importanti. Infatti, ogni creazione è esclusiva ed è destinata a distinguersi nel tempo, perchè incarna lo spirito del brand. Nel rispetto delle più nobili tradizioni artigiane, de Grisogono crea opere d’arte senza tempo, gioielli di altissimo livello: esaltanti anelli, voluminosi pendenti e bracciali intrecciati, arricchiti da diamanti, smeraldi, rubini, zaffiri ed altre pietre preziose. Le collezioni della Maison sono disponibili presso tutte le boutique dell’Africa, dell’America, Asia, Europa e Medio Oriente.

David Collins Studio 

Il pluripremiato Studio londinese di architettura d’interni ha ridefinito l’interior design di lusso su scala globale. Fondato nel 1985, lo Studio collabora con marchi e aziende di spicco che rappresentano il meglio nel loro settore e con clienti privati che condividono la passione nella ricerca di soluzioni d’avanguardia e nell’espressione della bellezza. Con sede a Londra, lo Studio ha realizzato progetti in tutti i continenti: The Wolseley, The Connaught Bar e Harrods Shoe Heaven a Londra, VOGUE Lounge di Condé Nast e The Ritz-Carlton Residences a Bangkok e The Delaire Graff Estate in Sud Africa. Importanti sono le collaborazioni con i brand Alexander McQueen, Jimmy Choo e De Grisogono.
by AN shopfitting magazine no.146 ©


 

Share this article: