Progetto per il negozio di fiorista COLVIN di Barcellona.

Progetto per il negozio di fiorista COLVIN di Barcellona.

📅28 Gennaio 2020, 12:51
ENGLISH TEXT

Il progetto per il negozio di fiorista della startup Colvin si inserisce in un ex istituto bancario, sito nel quartiere Eixeample di Barcellona.

Lo Studio di design Roman Izquierdo Bouldstridge trae ispirazione dai romantici campi di fiori che prosperano all’ombra di alte ed eleganti piante, per dare vita ad un luogo capace di creare una fusione transgenica tra essere umano e vegetale, costruendo nuovi dialoghi.

Roman Izquierdo Bouldstridge progetto negozio fiorista Colvin

Così lo spazio preesistente ha subìto delle trasformazioni sia nel recupero degli importanti soffitti con travi che delle pareti perimetrali che, ora si mostrano in muratura di mattoni intonacati di un bianco brillante, dopo essere stati sottoposti ad un particolare trattamento di ignifugazione. Questa astrazione degli spazi dona anche una nuova percezione della luce, in una sorta di continua oscillazione tra “spirituale e materiale”.

La boutique si compone di un magazzino, celle frigorifere, uffici e servizi, mentre l’attività che si svolge nell’area espositiva è alquanto innovativa, in quanto qui, la clientela può scegliere la composizione floreale che più aggrada per poi farla recapitare dai fioristi a destinazione. Gli spazi sono tra di loro interconnessi e possono assumere varie conformazioni, a seconda delle necessità, grazie a porte scorrevoli intercalate a pannelli fissi in legno di rovere.

Roman Izquierdo Bouldstridge progetto negozio fiorista Colvin

Lo scenario che appare è altamente sensoriale, nella fusione di antichi moduli precedenti e la presenza viva di elementi della flora che incoraggiano e stimolano la vista, l’olfatto ed il tatto; la sfida verso il cielo è data dalla verticalità dei tronchi d’albero e dalle scultoree colonne in ghisa che, riflettendosi in due ampi specchi, duplicando visivamente il layout, creano un effetto foresta particolarmente piacevole ed allettante.

Il sistema espositivo, formato da una serie di volumi prismatici in legno, è alquanto flessibile per rendere confortevole e funzionale il lavoro; i basamenti espositivi, costituiti da tronchi, realizzati su misura a diverse altezze e diametri, offrono colorati bouquet di fiori proprio all’altezza dello sguardo del cliente; si uniformano nel contesto estetico dell’arredamento la ripetizione di prismi in legno che fungono da tavolini per la sala d’aspetto, la cassa e da vasi per gli alberi.

Roman Izquierdo Bouldstridge progetto negozio fiorista Colvin

Tutti questi elementi, anche se apparentemente disposti in modo casuale, ben si mescolano con le varie aree espositive, ed invitano a trovare un nuovo approccio di interazione in questa boutique, minimale e pulita, dove viene celebrato in modo insolito, l’ambiente naturale.

Architect Román Izquierdo Bouldstridge
Location Eixample, Barcelona
Area 123 sqm
Photos courtesy Adrià Goula

ROMAN IZQUIERDO BOULDSTRIDGE

Roman Izquierdo Bouldstridge laureatosi alla Barcelona School of Architecture, inizia la sua carriera professionale negli studi giapponesi Tetsuo Kondo Architects, Junya Ishigami + Associates e Kengo Kuma and Associates. Nel 2014 fonda il proprio studio a Barcellona. Le sue realizzazioni spaziano in vari ambiti del design, dell’urbanistica, dell’interior design ed arredamento. La sua sensibilità creativa e cultura giapponese si riflettono quindi in un’architettura in cui natura, luce e tempo si fondono in atmosfere uniche. I suoi progetti si basano sull’esperienza quotidiana delle persone, alla ricerca di un equilibrio tra funzionalità, relazione con l’ambiente e bellezza degli spazi creati per essere vissuti in modo naturale.

by AN shopfitting magazine no.154 ©

Share this article: