SLOW WOOD (R)EVOLUTION: gli esperti del legno scelgono un nuovo concept e ampliano il loro Labstore.

SLOW WOOD (R)EVOLUTION: gli esperti del legno scelgono un nuovo concept e ampliano il loro Labstore.

📅27 settembre 2017, 11:02

In occasione dei Brera Design Days, Slow Wood presenta la nuova Xiloteca in Foro Buonaparte 44/A, rivoluzionando i suoi uffici e confermando la sua visione del legno come elemento progettuale.

Slow Wood cresce e dedica il proprio Labstore milanese interamente al mondo del progetto, inaugurando i nuovi spazi in Foro Buonaparte 44/A. Oltre agli uffici, situati al primo piano di una palazzina d’epoca, si amplia anche la Xiloteca che si arricchisce oggi di una vasta collezione di legni storici provenienti da tutto il mondo.

I Brera Design Days diventano occasione per raccontare a designer, architetti e progettisti le nuove soluzioni tecniche ed estetiche per pavimenti, rivestimenti e arredi, realizzate in questi anni dagli esperti milanesi del legno. Gianni Cantarutti, wood expert, e Marco Parolini, CEO di Slow Wood, aprono le porte del loro LabStore venerdì 6 ottobre a partire dalle 18.30, presentando la nuova Xiloteca e gli spazi dedicati ai progetti d’interni.
Slow Wood revolution gli esperti del legnoSono circa 40 i nuovi tipi di legno che vanno ad aggiungersi alla collezione attuale della Xiloteca: tronchi allo stato naturale e sezioni di tavole lavorate sono raccontati secondo la provenienza geografica, in un gioco di colori e profumi che richiamano Paesi lontani. Qui i professionisti del settore possono immergersi nell’applicazione dei legni visitando Rain Forest, il progetto vincitore del concorso 35w2, scegliere tra le nuove finiture e texture studiate negli ultimi mesi da Slow Wood e capire a fondo la matericità di questo elemento naturale. A valorizzare le venature del legno, per garantire una resa cromatica superiore, Gruppo C14 ha studiato per Slow Wood la WOOD EXPERIENCE | Sotto un’altra luce: una luce dinamica creata ad hoc che, grazie all’uso di proiettori ad alta resa cromatica e la miscelazione di diverse temperature di colore, permette di scoprire la vera tonalità dei legni.

Slow Wood revolution gli esperti del legnoLa parola d’ordine del nuovo corso di Slow Wood è soluzioni: parquet, rivestimenti, interni sono solo alcune delle nuove proposte, come spiega Marco Parolini, CEO di Slow Wood: «La complessità è ciò che mi affascina di più in un progetto. In ogni lavoro cerco nuove sfide: progettuali, realizzative e organizzative. Il nostro intento è che Slow Wood, con la sua innovativa xiloteca, diventi un luogo dove i progettisti possano trovare risposta alle loro necessità».

«A sette anni ho raccolto il mio primo pezzetto di legno. Da allora non ho più smessoracconta Gianni Cantarutti, wood expert. – Si può dire che tutto è iniziato per gioco da piccolo, ma avevo già intuito che quegli “scarti di lavorazione” di legno che trovavo erano davvero preziosi. È così che una passione si è trasformata nel mio lavoro. La xiloteca desidera far conoscere e valorizzare il mondo infinito dei legni: la foresta ci dona legni di ogni colore, forma e bellezza. Non solo un luogo di contemplazione ma un’occasione per far propri questi legni e immaginarli nel proprio ambiente di casa, di lavoro o di svago».

Con l’inaugurazione della nuova Xiloteca, Slow Wood intende rivoluzionare il mondo del progetto, riportando l’attenzione su un materiale tanto antico quanto innovativo e restituendogli un ruolo da protagonista nella creazione di interni e rivestimenti. Obiettivo che sta alla base anche dei nuovi appuntamenti con “Progetti d’autore – Il legno interpretato dai grandi protagonisti dell’architettura”, il ciclo di workshop destinato ad architetti e progettisti di interni. Il prossimo incontro sarà giovedì 12 ottobre alle 18.30 nel nuovo LabStore di Slow Wood: Marco Donati racconterà due progetti realizzati dallo studio di architettura Storage Associati, coinvolgendo i partecipanti con riflessioni sull’impiego di materiali inconsueti per creare una scenografia progettuale di forte impatto estetico.

Il workshop è aperto ai progettisti con prenotazione obbligatoria a rsvp@slowwood.net

SLOW WOOD

Slow Wood nasce nel 2014 dall’incontro di Gianni Cantarutti, considerato uno dei massimi esperti di legno in Italia grazie ad un lavoro di ricerca ormai trentennale nel settore del legno, con Marco Parolini, con lunga esperienza nel project management nel settore dell’industria e da sempre affascinato dal mondo della lavorazione del legno. Slow Wood è un’azienda specializzata nella realizzazione di arredi ed interni in legno. Interlocutori privilegiati di Slow Wood sono i progettisti di interni, sempre alla ricerca di nuove soluzioni e materiali, che qui trovano una varietà di legni che va oltre ogni aspettativa ed una competenza nella lavorazione dei legni stessi che, messa a disposizione del progettista, consente di realizzare i progetti più esclusivi. La Xiloteca rappresenta il più originale strumento di lavoro di Slow Wood, oltre ad essere un efficace mezzo di divulgazione della cultura e della passione per il legno. Una accurata selezione di specie legnose provenienti da tutto il mondo, oltre ad una raccolta di finiture, lavorazioni superficiali e legni termotrattati ed antichi, messi a disposizione dei progettisti: in questo modo la Xiloteca rende possibile l’utilizzo consapevole ed efficace dei legni in ogni progetto d’interni. Dalla propria sede milanese nel cuore di Brera, Slow Wood gestisce, grazie al proprio team di project management, ogni fase dei progetti, dal supporto ai progettisti, alla produzione e messa in opera. Slow Wood ha scelto di agire concretamente per essere sostenibile, ottenendo la certificazione FSC e utilizzando solamente legni provenienti da foreste gestite in modo responsabile.


 

Share this article: