RESTAURANT DESIGN: il 27 marzo la presentazione dei risultati della prima edizione.

📅21 Marzo 2013, 18:11

Cinque progetti per altrettanti locali di ristorazione che traggono ispirazione dalla continua domanda d’innovazione di questo settore e dal ruolo del design, ormai fondamentale in tutti gli ambienti dove le funzioni, le proposte e al qualità dei prodotti e del servizio devono saper comunicare emozioni e costruire esperienze per il pubblico che li frequenta.

Il 27 marzo 2013 si svolge a POLI.design – Consorzio del Politecnico di Milano la presentazione dei progetti della prima edizione del nuovo corso di Alta Formazione in “Restaurant Design – Design per l’innovazione di ristoranti e locali pizzeria”,  l’unico corso internazionale  per architetti dedicato all’ideazione, progettazione e arredamento dei locali per la ristorazione e al loro rapporto con l’innovazione e il design. (www.restaurantdesign.it).

Restaurant Design POLI designIl corso ha avuto il sostegno degli  Sponsor Accademici Florim Ceramiche, Simas Aqua Space, Dornbracht, Vega – Jobeline, Le 5 Stagioni, linea di farine specializzate per pizzeria di Agugiaro & Figna Molini, e Cersaie, appuntamento fieristico con il settore della ceramica che ha luogo a Bologna, hanno contribuito al percorso formativo con la loro esperienza e conoscenza del settore.

Gli Sponsor Accademici hanno inoltre messo a disposizione Borse di Studio per tutti i 32 progettisti selezionati in Italia e all’estero .

Dopo 140 ore di lezioni in aula, educational tour guidati dai docenti in spazi innovativi di Milano i progettisti, divisi in cinque gruppi di lavoro, hanno sviluppato, con la supervisione dei docenti Gianpietro Sacchi e Barbara Bisconcini San Cristoforo, un project work finale  a partire da una location di mq. 350 su due livelli, idealmente situata a Milano nella centrale zona Marghera, area nota per l’ampia offerta di ristoranti  e  locali di intrattenimento.

Cinque progetti dove il design esprime la qualità dei prodotti e del servizio
I progetti elaborati hanno sottolineato come il design e il progetto possano valorizzare, oltre all’estetica, gli aspetti fondamentali di qualità e cultura dei prodotti e  del servizio.

Il gruppo di progettisti “BIG3 ha studiato il concept Bortani taglia & cuoci, un atelier della pizza, dove il pizzaiolo, come uno stilista, cuoce e taglia una pizza su misura per il cliente, in un ambiente in cui tavoli e scelte formali ricordano la passerella di una sfilata.

Il format Pizzatrue, del team “penta-pensa” è una pizzeria in cui la personalizzazione  avviene direttamente attraverso la scelta degli ingredienti, rigorosamente bio e a prezzi contenuti per rendere accessibile a tutti uno stile di vita sano. Non esiste un menù e non c’è servizio al tavolo, ma il cliente si muove liberamente ed è informato del progredire dell’ordine attraverso un sistema digitale.

Il gruppo di lavoro “A+1” ha proposto il progetto Tasteat, che nasce dall’idea di destrutturare la pizza per gustare i singoli prodotti di eccellenza delle ricette classiche, in monoporzioni  per un consumo rapido e coinvolgente, in spazi dove la progettazione favorisce la socializzazione e la convivialità.

I “30LAB”, hanno elaborato il concept  StreetIN, dove gustare in due modi diametralmente opposti il cibo da strada, rapido e veloce ma curato in ogni dettaglio; la strada entra all’interno del locale e genera coni visivi che esaltano lo spazio e lo chef  trasforma lo street food in alta cucina in ambienti progettati ad hoc.

I progettisti di “Dirado” hanno concepito lo spazio L’AndiriVieni che esprime il fast food attraverso il design; la velocità del servizio è garantita anche da una cassa automatica. Il locale è immaginato come un treno che attraversa l’Italia e ne cattura le specialità regionali.

Tutti i concept hanno previsto anche l’ideazione dell’immagine coordinata del locale progettato, attraverso lo studio della mise en place,  dei menu e delle divise per il personale.

I concept saranno visionabili sul www.restaurantdesign.it alla voce “ I Progetti”.

Il corso  fa parte del settore “Design Experience” nove corsi innovativi dedicati ai settori in evoluzione dell’entertainment, dell’ospitalità, del retail, della ristorazione e dell’outdoor e sono rivolti ad architetti e progettisti, selezionati in Italia e all’estero, che usufruiscono di Borse di Studio messe a disposizione dagli Sponsor Accademici.

Dal 2012 i corsi “Design Experience“ comprendono anche, ogni anno, tre Workshop in lingua russa, dedicati all’HoReCa Design e rivolti ad architetti attivi nelle nazioni dell’ex Unione Sovietica. (www.designexperience.ru)

“Design Experience “ alla Triennale di Milano. L’appuntamento è il 9 aprile

I risultati dei corsi di Alta Formazione “Design Experience” saranno presentati martedì 9 aprile alle ore 11.15 durante il Salone del Mobile 2013, nell’ambito di un evento organizzato al Teatro Agorà del Museo del Design, alla Triennale di Milano. L’incontro prevede la partecipazione dei docenti dei corsi, dei progettisti e dei rappresentanti delle aziende Sponsor Accademici.


Share this article: