Bar Caffetteria RELAX e CAFFE’, Stazione Santa Lucia, Venezia.

Bar Caffetteria RELAX e CAFFE’, Stazione Santa Lucia, Venezia.

📅18 Aprile 2016, 16:56

Il progetto, a cura dello Studio Salvati, ha permesso la realizzazione di un punto di ristoro all’interno della Stazione Santa Lucia di Venezia con uno spazio articolato in zone funzionali sotto il nome di RELAX E CAFFE’.

Studio Salvati relax-cafe-venezia-santa-lucia-an-retail-design-news

All’ interno dei locali trovano spazio: una zona tavola fredda, con panini, insalate  e prodotti pasticceria, una zona bar caffetteria con area retrostante di servizio, una zona pizzeria denominata Pizzallegra con annessa preparazione e cottura e ancora zona market, frigoriferi bibite, frigoriferi gelati. In una porzione circoscritta trova posto un piccolo bar gelateria che sarà ad uso del locale generale e della terrazza su Canal Grande.

Una parete a scomparsa in vetro isola quest’ultimo bar di servizio dal resto del locale per  permetterne l’utilizzo anche negli orari (serali) in cui il bar generale è inattivo.

Studio Salvati relax-cafe-venezia-santa-lucia-an-retail-design-newsNel progetto è stata modificata la posizione della scala che permette accesso al soppalco. Questo ha permesso di attrezzare lo spazio adibito a pizzeria e inoltre di creare un accesso più visibile e invitante per il pubblico. La scala si snoda lateralmente al locale lungo il lato con i serramenti su Canal Grande, questo permette di affiancarla al soppalco esistente senza importanti interventi strutturali.

Al piano superiore lo spazio è attrezzato con tavolini che creano una zona ristoro e una zona di relax (con accesso wi-fi gratuito). Da questa area si accede alla zona dei servizi, con piccolo locale nursery e bagno per disabili accessibile dall’ascensore.

Studio Salvati relax-cafe-venezia-santa-lucia-an-retail-design-newsLa pavimentazione, in gres porcellanato a tutto spessore dell’azienda Cotto d’Este con varie colorazioni,  è arricchita da un disegno con materiale 60×60 nero che, nella parte centrale, degrada con un gioco geometrico con fasce alternate di colori chiari grigio e avorio. Lo stesso gioco di colori  lo troviamo al piano soppalco. Per mascherare  le travi, il passaggio degli impianti e soprattutto le tubazioni degli sprinkler, tutto il locale è stato controsoffittato.

Per gli arredi, sono stati  realizzati dei banchi rivestiti con texture personalizzate su disegno Studio Salvati prodotte da Abet Laminati, che sostengono vani in cristallo per esposizione dei prodotti di tavola fredda e pasticceria. Nella zona caffetteria le bancaline sono realizzate in corian nero. Si viene a creare, così, una fascia continua in parte in cristallo in parte in corian sottolineata da una lama di luce che illumina il decoro sottostante.
Studio Salvati relax-cafe-venezia-santa-lucia-an-retail-design-newsTutte le zone dei retro banchi, la zona pizzeria, le isole centrali (market, bibite), il bar gelateria a servizio della terrazza, i frigoriferi dei gelati confezionati, sono caratterizzati da un elemento formale comune: grandi portali bianchi che spiccano su uno sfondo nero.

Questo elemento, che è ripreso anche sui prospetti esterni, permette di unificare tutte le presenze all’interno del locale con il risultato di uno spazio armonico e funzionale che si declina assecondando le diverse funzioni. Anche i decori creati appositamente per il locale ne esaltano l’impatto e l’immagine.

Il corner pizza, a marchio PIZZALLEGRA con  il banco rivestito con una  declinazione del decoro principale col colore rosso, si inserisce nel design generale. Tutti i banchi, forniti di un suggestivo sistema di illuminazione della nota azienda spagnola Vibia, azienda connotata dal raffinato design e gusto per l’innovazione, vanno a creare una sorta di scultura luminosa sfruttando un sistema formato da tanti filamenti di acciaio con diverse inclinazioni e ciascuno terminante con un piccolo corpo luminoso a led. L’illuminazione generale del locale è invece ottenuta da corpi luminosi rettangolari a scomparsa.

STUDIO SALVATI ARCHITETTI ASSOCIATI

Alberto Salvati, Massimo Pedrazzini, Claudia Gobbi
Lo “Studio Salvati Architetti Associati” nasce nel 2000 su idea di Alberto Salvati: una nuova struttura progettuale con sede in Milano, frutto dell’apporto delle diverse esperienze professionali di Alberto Salvati, Massimo Pedrazzini e Claudia Gobbi.

Svolge la sua attività nel campo edilizio,  commerciale, dell’architettura di interni e dell’Industrial Design. Progetta stabilimenti, case, arredamenti, allestimenti e oggetti, approfondendo in parallelo gli elementi che stanno alla base di una ricerca sul colore come struttura portante degli spazi e dei volumi dell’architettura.

Dà continuità ad una avventura progettuale iniziata negli anni ’60 che spinge ai confini degli ambiti professionali una ricerca in cui l’artistico prevale sullo scientifico nell’ambito di una polarizzazione di nuove utopie realizzabili, integrando  architettura e design in nuove aggregazioni spaziali e inconsuete tipologie distributive: dilatandosi fino a incontrare le ricerche plastiche e figurative del mondo dell’arte.

Perché architettura, interni e design non sono che facce diverse di una stessa realtà progettuale incentrata sull’idea di spazio e di luogo. La rivitalizzazione dell’habitat mediante l’investimento di una forte carica cromatica su tutto l’insieme dello spazio dell’architettura, propugnata dallo Studio a partire dalle esperienze progettuali e dalle realizzazioni effettuate in moltissimi anni di attività, appare oggi ancora più approfondita e puntuale.


 

Share this article: