EuroShop 2020: L’alto grado di internazionalità conferma la leadership globale nel retail.

EuroShop 2020: L’alto grado di internazionalità conferma la leadership globale nel retail.

📅25 Febbraio 2020, 11:58

EuroShop, la fiera leader mondiale per gli investimenti nel retail, ha chiuso i battenti giovedì 20 febbraio dopo cinque giorni di esposizione.

I circa 2.300 espositori provenienti da 57 nazioni hanno riferito di aver avuto ottimi contatti e di aver concluso degli affari. Prevedono, inoltre, una vivace attività anche dopo la chiusura della manifestazione.

EuroShop 2020

I 16 padiglioni fieristici di EuroShop 2020 hanno accolto 94.000 visitatori arrivati per scoprire novità e tendenze del settore.

“Siamo molto lieti che EuroShop abbia dimostrato ancora una volta di essere la piattaforma più importante per la scena globale del retail in termini di tendenze, ispirazione e networking. I nostri espositori meritano un grande elogio per la loro fedeltà. Con la loro forza innovativa, sono stati ancora una volta un’attrazione per l’intero settore“, afferma Erhard Wienkamp, Direttore della Messe Düsseldorf, molto soddisfatto dell’andamento di EuroShop 2020.

EuroShop 2020

Gli espositori hanno particolarmente elogiato l’alto livello di internazionalità di EuroShop. Quest’anno, il 70% per cento del pubblico pervenuto alla manifestazione era proveniente da fuori dalla Germania, esattamente da 142 paesi con grandi delegazioni dal Brasile, Australia e Nuova Zelanda.

Questo alto grado di interesse internazionale conferma il dinamismo globale del settore retail e identifica EuroShop come motore economico” – dichiara Michael Gerling, Presidente del Comitato Consultivo di EuroShop e Direttore Generale dell’EHI Retail Institute di Colonia. “Il successo del commercio online sprona i commercianti che si sono resi conto di dover offrire ai clienti, oltre alla gamma dei loro prodotti, dei motivi validi per farli arrivare nel loro punto vendita. La concorrenza ha fatto salire nel suo complesso il livello del retail.  Si stanno facendo investimenti nell’allestimento dei negozi, appunto per creare nuove shopping experience.” afferma Gerling che aggiunge: “la digitalizzazione è in pieno boom, da un lato consente al commerciante di offrire al cliente un numero ancora maggiore di servizi e di collegare tra di loro i canali online ed offline, dall’altro semplifica i processi, la logistica e molto altro ancora.”  Alla EuroShop 2020, la trasformazione digitale è stata quindi il tema centrale anche per quanto riguarda la massima efficienza energetica e la sostenibilità.

EuroShop 2020

Gli espositori hanno messo in luce le elevate qualifiche professionali dei visitatori, in particolare la loro spiccata autorità decisionale, infatti il 70% dei visitatori, appartiene al top management internazionale.

Il programma di conferenze su temi come Retail Technology e Architecture and Store Design, ha fatto registrare una buona partecipazione, così come l’interesse per Expo & Event

Apprezzate anche le iniziative “speciali” come Start-up Hub, il Designer Village e Premium City.

Le cifre parlano da sole: il 96% dei visitatori sono rimasti soddisfatti della loro visita. Altrettanto numerosi sono coloro che hanno riconosciuto a EuroShop lo status di “barometro delle tendenze” del settore retail.

A causa della situazione attuale dovuta al coronavirus, si è registrato quest’anno un calo di 19.000 visitatori rispetto alla cifra record del 2017.

EuroShop 2020

La prossima edizione di EuroShop si terrà nel 2023, a Düsseldorf, dal 25 febbraio al 2 marzo.

Elenco espositori italiani

Foto @ Messe Dusseldorf / ctilmann


Share this article: