Delvaux apre la sua prima boutique a Roma.

Delvaux apre la sua prima boutique a Roma.

📅30 Maggio 2019, 16:36

Nel concept di Vudafieri-Saverino Partners il primo Flagship Delvaux della capitale mette in scena un’esperienza che rievoca l’articolazione della domus romana: reinterpretata con ironia e in chiave moderna.

Vudafieri-Saverino Partners concept Delvaux Roma

Delvaux, la più antica Maison di pelletteria di lusso al mondo, ha inaugurato un nuovo Flagship nel cuore della Città Eterna. Situata in un edificio storico nell’esclusiva Piazza San Lorenzo in Lucina 36, questa apertura segue quella della boutique milanese in via Bagutta, a conferma del ruolo sempre più di primo piano che il mercato italiano riveste per il Brand.

Il progetto di interior è firmato dallo studio milanese Vudafieri-Saverino Partners, che dal 2012 cura il concept mondiale delle boutique Delvaux: oltre 42 nel mondo, di cui 15 in Europa, 7 in Giappone, 17 in altre nazioni asiatiche e 3 in Nord America. Un concept che utilizza il linguaggio dell’interior decoration per celebrare la belgitude e la creatività della Maison in maniera sempre differente, a seconda della città in cui ci si trova: per rendere ogni boutique Delvaux un luogo unico al mondo.

Vudafieri-Saverino Partners concept Delvaux Roma

Per il Flagship di Roma il leit motiv è la Domus Romana: il concept della boutique nasce infatti dalla corrispondenza tra la pianta dello spazio e l’antica disposizione delle abitazioni di epoca romana. Le collezioni Delvaux si articolano così tra Atrium, Tablinum, Peristilum, Triclinum, in uno spazio che si propone come una Domus Romana moderna, in un susseguirsi di ambienti che da pubblici diventano sempre più intimi, per un’esperienza di shopping capace di regalare un progressivo senso di esclusività.

Entrando nella boutique, il cliente viene accolto nelle prime due maestose sale della “domus”: l’Atrium e il Tablinum, dove spicca un lampadario di Venini originale degli anni ‘70. Un pezzo rarissimo composto da 500 pendagli in cristallo a forma di fiocchi di neve e a sezioni irregolari. Il lampadario illumina un prezioso tavolo da gioco intarsiato e dipinto, risalente al Seicento italiano, elemento decorativo degno di una collezione museale. Il pavimento dell’ingresso, in pregiato marmo travertino Navona, è decorato da un motivo a losanghe con inserti in ottone, a conferire un ulteriore tocco di preziosità agli ambienti.

Vudafieri-Saverino Partners concept Delvaux Roma

Nella parte posteriore si trova il Peristilum, la parte più privata della Domus. La sala è caratterizzata dalle candide volte a crociera bianca, originali del palazzo. Le colonne sono rivestite da una speciale carta da parati, disegnata da Vudafieri-Saverino Partners, in cui le rovine di Piranesi, vengono reinterpretate in chiave pop e contemporanea, con un tocco di ironia.

Nel Flagship romano l’armadio Delvaux – un mobile icona presente in tutti i negozi e ogni volta reinterpretato in modo diverso nelle forme, nei colori, nell’articolazione dei suoi volumi – è stato riletto ispirandosi alle architetture barocche di Borromini. Una scelta, che insieme all’uso del fondo oro, rappresenta un vero e proprio omaggio alla Città Eterna.

L’elegante oro pallido ad affetto patinato, si ritrova anche nelle pareti decorate dall’artista Filippo Falaguasta, che caratterizzano l’intera boutique.

Vudafieri-Saverino Partners concept Delvaux Roma

L’esperienza di shopping prosegue nel Triclinum, la sala da pranzo di epoca romana è stata riletta come VIP Room: un ambiente dedicato a favorire un rapporto più approfondito con i visitatori che desiderano qualcosa di speciale. Ad accogliere gli ospiti, divani e poltrone vintage rivestite in velluto grigio e un tavolino da caffè FontanaArte del 1950. Sulla parete risaltano delle dime risalenti agli anni ’50, utilizzate per il taglio delle borse, che vanno a definire una composizione astratta.

Il risultato è un negozio dalla personalità distintiva, caldo e accogliente, ricco di rimandi e citazioni che accompagna l’ospite alla scoperta delle collezioni così come della belgitude di Delvaux.

Delvaux Roma Piazza di S. Lorenzo in Lucina, 36
Superficie: 135 mq
Project: Vudafieri-Saverino Partners, Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino
Design team e Project management: Roberta Lavena, Elena Pessina, Vanessa Ramponi, Elena Salvaterra
Lighting designer: Walter Amort
Special equipment: Paolo Giustini PGS ingegneria
General Contractor: Migeco
Mobile su misura: Fratelli Bianchi srl
Luci: Egoluce, Formula Luci
Pavimentazione: Dieci_srl Carlo Mori, Marble travertino Navona and Gold spider
Finiture muri: Filippo Falaguasta
Carta da parati: Wall and Deco, texture e grafica personalizzata in collaborazione con 150Up
Candelabro: Venini by Marco Arosio
Pezzi speciali: divani e poltrone vintage rivestiti in velluto grigio; tavolino da caffè FontanaArte del 1950; table de jeu risalente al Seicento italiano
Sedute: Poufs by B&B Italia design by Caccia Dominioni
Photos courtesy: Santi Caleca


Share this article: