Blushing Bar: il banco bar realizzato in quercia rossa.

Blushing Bar: il banco bar realizzato in quercia rossa.

📅01 Luglio 2019, 10:58

Blushing Bar: il banco bar realizzato in quercia rossa americana con un’innovativa tecnica per tingere il legno

“Blushing Bar”,  nato dalla collaborazione degli architetti Chan+Ears e Sebastian Cox con AHEC, American Hardwood Export Council, è composto da 10 moduli in quercia rossa americana pensati per la preparazione di cocktail (acqua, alcohol, frutta, erbe, holder, ghiaccio, bicchieri, soda, lavandino). Tutti i moduli si connettono per formare la particolare struttura circolare e sono tinti con una nuova tecnica sperimentata per far risaltare il colore e le venature del legno.

Blushing Bar banco bar realizzato in quercia rossa americana

L’amore fa arrossire e battere il cuore, incrementando la circolazione sanguigna nel corpo attraverso le nostre vene”, dice Merlin Eayrs. “La quercia rossa ha una tonalità rosea simile al colore dell’incarnato, e una natura porosa che ha come una fitta rete di capillari così aperti che puoi soffiarci attraverso. Queste “vene di legno” sono state irrorate con una tintura rosa intenso da Sebastian Cox, come accade quando ci si innamora che le vene pompano più sangue“.

Per tingere il legno, Sebastian Cox con il suo team, ha creato una serie di buchi uniformi nella fitta rete di venature della quercia rossa, circa 25 mm di profondità e 14 mm x 30 mm di larghezza. Il legno è stato poi inserito in un macchinario appositamente creato per la tintura. I buchi nella fitta rete di venatura sono stati riempiti di inchiostro calligrafico rosso. “Riempire la serie di fori ha assicurato una distribuzione uniforme dell’inchiostro lungo tutta la superficie della quercia rossa. L’uso in paricolare dell’inchiostro calligrafico ci ha permesso di ottenere un colore davvero intenso” dice Cox.

Una serie di morsetti e una guarnizione in gomma a tenuta d’aria, fissati all’estremità di ogni singolo modulo in quercia rossa, sigillano la fitta rete di venature  e i fori riempiti di inchiostro. Una volta chiusi, un canale d’aria ad alta pressione, che è collegato ai morsetti, viene delicatamente aperto lasciando entrare otto flussi di aria compressa nelle venature di legno e nei fori pieni d’inchiostro. Quest’aria pressurizzata forza l’inchiostro nella struttura porosa del bancone in quercia rossa, svuotando i fori in pochi secondi. A questo punto, l’inchiostro nei fori è spinto attraverso i pori del legno, anche conosciuto come xilema, dall’aria pressurizzata (Xylem è il nome dato al tessuto vascolare delle piante che trasmette acqua e sostanze nutritive disciolte dalle radici verso l’alto e forma l’elemento legnoso dello stelo o del tronco). L’inchiostro nello xilema del legno, osservandolo nei pezzi di quercia rossa lavorati, evidenzia efficacemente le venature del legno con un rosso brillante. Questi principi vengono manipolati in sede di progettazione e fabbricazione del bar in modo da ottenere l’effetto finale.

Blushing Bar banco bar realizzato in quercia rossa americana

Le proprietà del legno sono tradizionalmente pensate in relazione alla sua resistenza, durezza e peso, ma quando si comincia a osservare la struttura cellulare del legno, si possono cominciare a esplorare altre proprietà. Quest’unico anello poroso in quercia rossa è stato un’esplorazione della composizione cellulare di questo particolare specie di legno americano e di come possiamo usarla in modo divertente per ottenere una nuova estetica,” afferma Cox che continua “Come studio di design, tendiamo a lavorare con il colori naturali del legno, ma è stato meravigliosamente liberatorio usare un colore vivido, soprattutto per il fatto che lo abbiamo utilizzato per esaltare la struttuta del legno, fiduciosi di incoraggiare le persone a pensare in modo diverso a questo materiale così familiare. Inoltre, crediamo davvero fortemente che si dovrebbe usare ciò che la natura offre, e la quercia rossa è una delle specie più abbondanti nelle foreste di latifoglia americane e soffre di un’ingiusta mancanza di popolarità in Europa. Siamo stati davvero felici di creare qualcosa che permetterà alle persone di meditare su materiali meno apprezzati ma incredibilmente utili, come la quercia rossa, in un modo nuovo.

David Venables, European Director of AHEC, inizialmente titubante all’idea di ”fare la quercia rossa ancor più rossa”, si è poi lasciato conquistare dalla creatività e dalla bellezza dell’effetto. ”Considerando che uno dei motivi spesso addotti per non usare la quercia rossa è il suo colore (in riferimento al fatto che è generalmente più caldo di tono rispetto alla quercia bianca degli Stati Uniti e dell’Europa), usare l’inchiostro rosso potrebbe essere visto come un approccio provocatorio. Ma questo è ciò che i nostri creativi fanno meglio: sfidano il pensiero convenzionale, stimolano il dibattito e, soprattutto, ispirano. Raggiungere un effetto estetico così intenso ed entusiasmante utilizzando esclusivamente la struttura cellulare della quercia rossa, è stato un’intuizione brillante che dimostra come una migliore comprensione del materiale possa dare nuove informazioni nel processo di progettazione.”

QUERCIA ROSSA AMERICANA

La quercia rossa americana è la specie dominante delle foreste Americane, costituendo circa un quinto del loro volume in legno massiccio- con una venatura distintiva e legno non sempre rosso. Il nome deriva dal colore delle foglie in autunno. Le querce rosse crescono solo naturalmente, e quasi esclusivamente nel Nord America, sebbene piantate altrove. Sono ampiamente distribuite in gran parte degli Stati Uniti orientali in foreste di latifoglie miste. La quercia rossa americana sta crescendo di 55,2 milioni di m3 all’anno, mentre la raccolta è di 33,9 milioni di m3 all’anno. Il volume netto (dopo la raccolta) aumenta di 21,3 milioni di m3 ogni anno – una dimensione equivalente a cinque stadi di Wembley.

AHEC

American Hardwood Export Council è all’avanguardia nella promozione del legno in Europa da oltre 25 anni, sviluppando con successo un marchio distintivo e creativo per i legni di latifoglia americani. Il supporto di AHEC per alcuni progetti strutturali creativi come Timber Wave, Endless Stair e The Smile, per il London Design Festival, dimostra le prestazioni e il potenziale estetico di questi materiali sostenibili, fornendo anche una preziosa ispirazione. AHEC ha aperto la strada alla valutazione dell’impatto ambientale (VIA), un approccio che è stato adottato da altre industrie. Questo misura una serie di impatti: la domanda di energia primaria (da fonti rinnovabili e non rinnovabili); potenziale di riscaldamento globale; potenziale di acidificazione; potenziale di eutrofizzazione; e potenziale di creazione di ozono fotochimico. AHEC ha lavorato con molti grandi architetti – David Adjaye, Alex de Rijke, Alison Brooks e ora Waugh Thistleton – per dimostrare le proprietà strutturali, estetiche e ambientali del tulipier americano.

CHAN + EAYRS ARCHITECTS

Chan e Eayrs sono un duo marito e moglie di architetti qualificati che creano case artigianali da zero. Evitando il ruolo tradizionale di un architetto, Zoe e Merlin si impegnano personalmente in ogni aspetto di ogni progetto, dalla ricerca del sito fino alla scelta dei singoli arredi. Il loro ruolo di investitori, creativi e artigiani di ogni progetto significa che mantengono una libertà creativa completa e senza compromessi per dare vita alle loro visioni.

Questo modus operandi unico permette loro di “sentire” gli spazi, un processo emotivo che è emblematico del loro lavoro. Si accampano o vivono nei loro siti vuoti per capire il contesto, la luce, i volumi e la temperatura degli spazi, e viaggiano per trovare oggetti, materiali e ispirazione. Consumando consapevolmente una sola casa alla volta, ogni progetto è un viaggio, che riflette l’attuale interesse della coppia in un luogo, le sue influenze, gli interessi nei materiali e nei metodi di creazione e connessione con la natura e gli elementi.

SEBASTIAN COX

Sebastian Cox è un designer di mobili, creatore e ambientalista con sede nel sud di Londra. Sebastian ha fondato il suo studio e studio di progettazione nel 2010 sul principio che il passato può essere utilizzato per progettare e realizzare il futuro.

È profondamente motivato dal modo in cui generazioni di artigiani hanno utilizzato una gamma limitata di materiali biodegradabili e rinnovabili, estratti dalla terra in modo responsabile e connesso. Cox produce le sue collezioni di mobili, luci e accessori per la casa e collabora con altri esperti di materiali, marchi, interior designer, produttori e rivenditori che condividono la sua visione per un futuro migliore, più impegnato e materiale.

È stato etichettato come uno dei designer più influenti di Londra dal London Evening Standard  elencato tra i 30, i under 30 anni, di Forbes. Il suo lavoro ha ricevuto un marchio di design Guild insieme ad altri riconoscimenti da pubblicazioni di design tra cui Elle Decoration, Homes & Gardens e EKKB.


Share this article: