Vudafieri Saverino Partners progetta il Peck di Forte dei Marmi

Vudafieri Saverino Partners progetta il Peck di Forte dei Marmi

📅28 Luglio 2021, 15:03

Peck apre a Forte dei Marmi la sua nuova Gastronomia & Enoteca

Il design si fa carico di trasportare i valori di un marchio icona della tradizione Milanese, tra materiali nobili, geometrie e un tocco di contaminazioni marine, nel progetto di Vudafieri Saverino Partners.

È un incontro tra storie di qualità, quello tra Peck e Forte dei Marmi. Il fascino antico della costa Toscana, tra borghi di pietra, pinete secolari, il mare degli Etruschi e uno stile di vita che ha saputo affascinare generazioni di italiani celebri.

Oggi Peck sceglie Forte dei Marmi per inaugurare la sua nuova Gastronomia ed Enoteca: 109 mq nel cuore del borgo antico, allo stesso tempo vicino al centro, alla piazza del famoso mercato e a pochi passi dal mare.

È il quarto negozio Peck in Italia, il primo fuori dalla città di Milano, dove è già presente con lo storico flagship store di via Spadari e i due punti vendita a CityLife e Porta Venezia.

IL DESIGN DELLA QUALITÀ

Un nuovo concept di spazio porta il senso autentico della tradizione in un contesto di moderno savoir faire.

Vudafieri Saverino Partners progetta il Peck di Forte dei Marmi

Il design degli interni è stato affidato allo Studio Vudafieri Saverino Partners che ha già firmato il celebre punto vendita di Peck CityLife a Milano.

Articolato in modo da garantire una continuità narrativa nelle diverse aree, sia di prodotto confezionato, sia di fresco, il design degli interni si fa carico di accompagnare la ricchissima selezione di prodotti portandola allo sguardo dei visitatori attraverso un senso del ritmo capace di rendere ogni prodotto una storia singolare.

Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino hanno definito uno spazio pensato per rappresentare l’identità storica, i valori di un marchio icona della gastronomia Italiana, sviluppandone il concept in modo da mantenere l’identità di Peck in un contesto fuori dalla grande metropoli, ricco di contaminazioni “marine”.

“È il secondo negozio che affidiamo allo studio Vudafieri-Saverino Partners – spiega Leone Marzotto, Vice-chairman e CEO di Peck – c’è affinità nel gusto estetico, nell’attenzione ai valori, nel gusto verso la ricerca di linguaggi estetici e del bel gesto. Riuscire a fare un lavoro di squadra nella progettazione è fondamentale in un mondo dove si deve saper coniugare la tecnica, la fluidità di gestione e il buon gusto. Il negozio è davvero bellissimo, credo possa essere una meta interessante anche solo per vederlo.”

All’ingresso troneggia il grande bancone iconico per la gastronomia, con la celebre sequenza di cibi pronti: per offrire in uno sguardo tutta la profondità e autenticità dell’offerta Peck.

I materiali declinano in toni chiari quelli che sono i codici cromatici tipici del marchio, alleggerendone l’intensità per restituire un sapore fresco, estivo, in armonia con il contesto naturale e ambientale di Forte dei Marmi. Il legno della geometrica boiserie si fa chiaro, così come il verde delle pareti, quasi marino. Accenti di luce si illuminano nei rivestimenti verticali in ceppo, che a terra resta invece opaco come da tradizione ambrosiana. Le calate verticali in rame enfatizzano la preziosità dei vini più importanti, mentre al centro dello spazio troneggia un emblematico lampadario dal sapore postmoderno e postindustriale che intende riportare in decorazione contemporanea l’anima tecnica del lavoro.

Lo sguardo d’insieme esonda le dimensioni fisiche dello spazio, grazie alla scelta di utilizzare a soffitto degli specchi fumè che amplificano ed esaltano la qualità dell’esposizione restituendo un senso di comfort e dilatando la percezione.

Le pareti espositive perimetrali sono ritmate da montanti neri verticali e da lunghe mensole in legno con preziosi accenti di rame a sottolineare elementi focali come le nicchie delle bottiglie Magnum.

L’enoteca copre 2\3 della superficie espositiva con una importante selezione di circa 500 etichette: un assaggio dell’enoteca Peck di Via Spadari a Milano, la più fornita d’Italia con le sue 3000 referenze. Anche qui il senso di verticalità è accentuato dalle lesene nere che ritmano l’esposizione dando verticalità.

Vudafieri Saverino Partners progetta il Peck di Forte dei Marmi

I display espositivi al centro dello spazio completano l’offerta gastronomica e sono disegnati con gli stessi materiali delle pareti perimetrali, per esaltarne la coerenza e l’identità.

Il retrobanco in marmo calacatta ospita le vetrine refrigerate per le carni e le barre dei salumi, ed è studiato per sorprendere il cliente mostrando la vibrante ricchezza dei prodotti.

Le vetrine, che si sviluppano lungo i due lati dello spazio per la loro interezza, sono state progettate per favorire la permeabilità visiva e lo scambio con il contesto esterno. La relazione con la città è ulteriormente rafforzata da una vetrina apribile sul dehors d’ingresso da cui sarà possibile il servizio diretto ai clienti dal bancone interno.

Il progetto è stato realizzato con imprese locali, per radicare il rapporto di collaborazione territoriale di Peck con la Versilia, tra le più note emerge l’impresa edile Franco Costruzioni, che vanta importanti progetti con molti architetti della zona e in particolare di Forte dei Marmi.

Peck Forte dei Marmi, un’esperienza nuova e coinvolgente da vivere e gustare.

Vudafieri Saverino Partners progetta il Peck di Forte dei Marmi

LA PROPOSTA GASTRONOMICA

Peck Forte dei Marmi è uno spazio consacrato all’eccellenza del saper bere e del buon mangiare.

Un vero e proprio universo di gusti e sapori, a partire dai classici intramontabili della Gastronomia Peck – insalata russa, vitello tonnato, gamberi in salsa cocktail, paté – solo per citarne alcuni, e poi formaggi, salumi, le specialità sott’olio, il caviale e ad alcuni piatti speciali proposti pensando al mare come panzanella, sogliole, polpo e crudi di pesce.

L’offerta gastronomica è accompagnata da un’ampia selezione di vini e champagne di pregio, con una bella profondità di annate e alcune rarità: grandi formati, maison blasonate e piccole cantine, tutto per offrire un servizio personalizzato alle molte occasioni importanti che animano l’estate in Versilia.

Progetto di interior design: Vudafieri-Saverino Partners, Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino
Responsabile del progetto: Simona Quadri, Margherita Mezzetti
Architectural interior design: Vudafieri-Saverino Partners, Tiziano Vudafieri e Claudio Saverino
Project Reference: Simona Quadri, Margherita Mezzetti
Arredi su misura: realizzati su disegno da Mattec
Illuminazione decorativa: Sammode
Progetto costruttivo: r4mengineering
Direzione Lavori: geom. Andrea Baratta
Contractor: Franco Costruzioni Versilia, Nuova Icat srl
Materiali usati: Legno, rame, metallo nero, Botticino, Calacatta
Photo Santi Caleca


Share this article: