CHRISTIAN KOBAN affida allo Studio Kattentidt l’allestimento dei suoi store.

CHRISTIAN KOBAN affida allo Studio Kattentidt l’allestimento dei suoi store.

📅07 giugno 2012, 12:00

Per le sue ultime collezioni di gioielli, accessori e pelletteria, il designer Christian Koban ha affidato allo Studio Kattentidt  l’allestimento dei suoi punti vendita.

Realizzati con l’impiego delle materie prime più pregiate, gli articoli firmati Christian Koban si contraddistinguono per l’originalità del design, icona ed interprete di uno stile di vita giovane e dinamico; alcuni pezzi esclusivi si trovano presso le più prestigiose boutique del mondo, come  Jeffrey’s a New York, Maxfield a Los Angeles e nei grandi magazzini di Berlino.
CHRISTIAN KOBAN Berlino Kattentidt Studio

Per la sede del suo nuovo negozio, Christian Koban ha scelto Berlino Ovest: quest’area della città si sta trasformando in una meta chic e decisamente cool, in quanto si trova in prossimità delle famose vie dell’alta moda che circondano il Kurfürstendamm o l’hub dei trasporti del Bahnhof Zoo.

Lo spirito di cambiamento e di novità si respira ovunque nell’intera area che sta vivendo una vera e propria rinascita con la realizzazione di interessantissimi progetti, come la “Bikini House Berlin” di Arne Quinze e la costruzione del primo Waldorf Astoria per l’Europa, la cui apertura è in programma per i primi mesi del 2012.
CHRISTIAN KOBAN Berlino Kattentidt Studio

Il tema progettuale dello Studio Kattentidt era quello di convertire un vecchio negozio, ubicato sotto la linea ferroviaria della S-Bahn che collega Berlino Est a Berlino Ovest, in un ambiente originale, interessante, dinamico e divertente sia per i clienti che per gli acquirenti.

CHRISTIAN KOBAN Berlino Kattentidt Studio
L’impressione immediata è quella di trovarsi in un vecchio laboratorio, dove l’austerità della struttura è accentuata da una serie di finestre e Neels Kattentidt ha pensato di dare un netto contrasto tra il lifestyle che caratterizza il marchio Christian Koban ed il fascino dell’industrial design, tratto distintivo del negozio. Sono state conservate le superfici a mattoni grezzi ed i bellissimi archi ribassati della struttura della vecchia ferrovia che, insieme all’impiego di un esiguo numero di oggetti inusitati, conferiscono un’atmosfera sobria.

In questo modo, l’architetto ha evitato altresì la tipica immagine elegante e patinata delle boutique di stilisti di alto profilo utilizzando, con sapiente gusto innovativo, ben quattro tonnellate di pneumatici di automobili riciclati, che sono stati tagliati, cablati, avvitati ed inchiodati. Tre splendidi lampadari realizzati con grandi pneumatici di camion, lampade per cantieri e cristalli oversize pendono dal soffitto.

Pile di pneumatici, raggruppate e distribuite lungo il negozio con pavimento in palladiana di colore nero, fungono da supporti per l’esposizione dei prodotti e sono illuminate da lampade a LED per mettere in risalto i gioielli che poggiano su una base grigia di ardesia lucida. Gli accessori e gli articoli in pelle sono disposti su piattaforme in vetro smerigliato dotate di sistema di illuminazione. Tubi appendiabiti e portabici “riconvertiti” sono sospesi alle pareti unitamente a vetrinette ottenute da pneumatici tagliati a metà e dotati di ripiani in vetro.

Project Boutique Christian Koban
Luogo/Location Berlin, Germany
Area 110 sqm
Architetti/Designers Studio Kattentidt, Berlin
Photos by Marcus Zumbansen, Berlin

Studio Kattentidt, nuova fucina creativa d’Europa, nasce a Berlino nel 2005.

Lo studio tedesco di design opera principalmente nel campo dell’architettura commerciale sviluppando concept per importanti aziende. L’ambito di progettazione di grandi aree commerciali spazia dal design per negozi e saloni espositivi fino all’interior design. I clienti dello Studio Kattentidt comprendono agenzie, società, produttori e privati; ha inoltre progettato stand fieristici ed eventi della moda, dello sport, delle industrie farmaceutiche ed automobilistiche, nonché nel settore della vetrinistica ed interni di abitazioni.
© Pubblicato da AN shopfitting magazine


 

Share this article: