HEIRLOOM Taipei, un progetto firmato Paradox Studio.

HEIRLOOM Taipei, un progetto firmato Paradox Studio.

📅12 febbraio 2015, 13:58

link-English-text

“Heirloom” è un nuovo marchio fondato da due giovani designer con un passato lavorativo nelle rispettive imprese manifatturiere a conduzione familiare e con esperienze culturali tra oriente e occidente.

Heirloom-taipei-by-Paradox-AN-retail-design
Il logo a forma di H intrecciata rappresenta lo spirito eclettico che caratterizza il brand. Per tradurre la formula del marchio Heirloom in un’esperienza di shopping in un negozio tridimensionale è stato quindi scelto il tema dell’intreccio. In un’area limitata, all’interno di un grande magazzino, sono stati disposti tre armadi lungo le pareti insieme con un espositore centrale.

Lo Studio di architettura Paradox ha pertanto sfruttato gli svantaggi della location, posizionando questi tre elementi come se ciascuno fosse un tratto della lettera H, visto in prospettiva allargata.
Heirloom-taipei-by-Paradox-AN-retail-designDalla facciata si nota l’intreccio dei cubi-espositori che, partendo dall’ingresso corrono lungo le pareti per riunirsi nella parete tematica. L’originale logica geometrica del logo diventa bancone, teca di vetro, espositore. L’altezza standard dei cubi è pensata espressamente per esporre le borse ed adattarsi alle esigenze espositive. La parete tematica ad “H” è composta da due ampi armadi semicircolari collegati da un nodo intrecciato che, visti dall’alto, sembrano un pezzo unico, ma in realtà sono disposti in parallelo a creare un passaggio per l’area magazzino retrostante.

L’espositore centrale polifunzionale rappresenta un’astrazione del movimento a intreccio del punto vendita: visto lateralmente sembra una X e nel punto centrale può essere separato in due parti. La configurazione di questa forma dinamica è stata concepita per richiamare le pareti adiacenti ed unificare l’intero spazio. Ad esempio, l’ala inferiore sinistra si trova di fronte allo specchio di prova e funge da salottino d’attesa per chi accompagna l’acquirente, mentre l’ala superiore destra è accanto al bancone in vetro e funge da espositore aggiuntivo per gli accessori di pelletteria.
Heirloom-taipei-by-Paradox-AN-retail-design
Designer Chris Chen, Director of Paradox Studio
Location Eslite Spectrum Songyan Store, Taipei City, Taiwan
Area 43 sqm
Photos courtesy Benjamin Chou
by AN shopfitting magazine ©

PARADOX STUDIO
E uno Studio di architettura e interior design di Taipei dedito allo sviluppo di progetti architettonici e di interni orientati alla cultura globale e alla consapevolezza locale, all’arte concettuale e al pragmatismo. Lo Studio si occupa di progetti su qualsiasi scala, dagli spazi espositivi interni a quelli su campo paesaggistico.

CHRIS CHEN
Si è laureata alla Parsons School of Design e ha ottenuto un master in architettura alla Columbia University. Nel 2002 ha iniziato a esercitare la professione a NY, lavorando per lo studio di architettura Pei Partnership Architects. Trasferitasi a Taiwan nel 2005, ha insegnato alla Chun Yuan University fino al 2008. Ha fondato la Paradox Studio nel 2010.


 

Share this article: