KINNERSLEY KENT DESIGN firma il concept di HEIDI KLEIN.

KINNERSLEY KENT DESIGN firma il concept di HEIDI KLEIN.

📅21 marzo 2017, 13:02

link-English-text

Gli architetti dello Studio Kinnersley Kent Design hanno sviluppato il nuovo concept per Heidi Klein, il marchio di costumi da bagno ed abbigliamento di lusso, con lo scopo di servire da piattaforma di lancio per la sua espansione a livello internazionale.

Heidi Klein nasce nel 2002, per merito di Heidi Gosman e Penny Klein, con la promozione di “one-stop shop” per il proprio punto vendita di Notting Hill, a cui è seguita la boutique di Chelsea in Pavilion Road.

Attualmente il brand consta di quattro negozi, tra cui quelli di St.Lucia e Montenegro, mentre le collezioni vengono distribuite in più di 150 negozi di 39 paesi.
Kinnersley Kent Design Retail Design Heidi Klein concept

Jill Higgins, partner e direttore del progetto dello Studio Kinnersley Kent, spiega: “Il nostro lavoro si è sviluppato lontano dai classici stereotipi di interni ispirati alla moda mare, piuttosto, abbiamo seguito una struttura raffinata ed applicabile a tutti i punti vendita; il layout ricalca le varie stanze di una abitazione, dal soggiorno alla camera da letto, al terrazzo, per la disposizione delle collezioni moda mare, moda uomo, bimbo, ed una grande selezione di accessori.
Kinnersley Kent Design Retail Design Heidi Klein conceptObiettivo del marchio è quello di “cambiare l’incubo dello shopping in una rilassante e piacevole sosta”, come spiega il co-fondatore Heidi Gosman.

Infatti, il nuovo negozio di Chelsea, particolarmente rifinito, è un’oasi di tranquillità, dove i clienti si sentono a proprio agio: il candore delle pareti, del pavimento e dei soffitti, è interrotto soltanto dai morbidi tratti in oro del marchio e ravvivato dall’inserimento di verdissime piante di palma.

ll singolare sistema di merchandising comprende elementi che possono essere facilmente applicati anche a piccole realtà, in quanto i pregiati materiali impiegati permettono di conferire ovunque un’atmosfera pulita e trasparente.

L’offerta merceologica è vivace e dinamica, -spiega Jill Higgins-, e la realizzazione di questo concept è stata creata sulla base di uno schema dai toni neutri per potenziarne la consistenza.”

Il negozio di Chelsea, che copre la preesistente superficie di circa 100 mq., mantiene le sue caratteristiche originarie; presenta un ampio ingresso principale con una vetrina completamente rinnovata anche dalle nuove insegne; gli interni sono ispirati all’ambientazione domestica con soggiorno, camera da letto, veranda ed altro ancora.
Kinnersley Kent Design Retail Design Heidi Klein concept
Tre vetrine a tutta altezza fungono da “veranda espositiva”, composte da strutture metalliche come le grandi persiane bianche che possono essere riposizionate a seconda delle necessità, raddoppiando così lo scenario visivo interno.

La pavimentazione è in rovere bianco, mentre il soffitto è costituito da bianchi pannelli a doghe orizzontali.

Il merchandising è perfettamente in sintonia con la raffinatezza del brand; la disposizione delle collezioni di calzature, pelletteria, oggetti di gioielleria e profumeria è molto flessibile, in quanto può essere collocata sia sulle barre in ottone che delimitano il perimetro, che sugli altri elementi bianchi, in armonia con il contesto del negozio.

Sono stati introdotti elementi di arredo, disegnati su misura, come il tavolo dal bianco piano ovale con gambe dorate stilizzate, che nasconde quattro bianche sedute; un alto bancone bianco ispirato ad una consolle di salotto.

Nell’area Kinnersley Kent Design Retail Design Heidi Klein conceptadiacente agli spogliatoi, prende vita un salottino composto da pezzi di arredo appositamente creati da Kinnersley Kent e da Louise Bradley: poltrone dalla struttura in ottone satinato e tavolini in oro antico dai piani a specchio si contrappongono ad una parete che presenta le immagini delle campagne pubblicitarie di Heidi Klein.

Il sistema illuminotecnico è costituito da un mix di apparecchi luminosi con faretti regolabili inseriti nelle doghe del soffitto, e da tre grandi bianchi lampadari in metallo verniciato, posizionati sopra il banco cassa.

Un insieme di piccoli e grandi specchi si integra tra gli spazi espositivi, mentre pannellature in legno conferiscono il tipico stile di Hampton House.

Grandi maniglie in ottone indicano l’area destinata ai camerini: luoghi occupati da appenderie di ogni genere e diverse sedute in iuta, dove poter sostare in tutto relax; anche qui, bianchi pannelli celano un sistema di armadi interni.

Progetto retail  Kinnersley Kent Design
Direzione lavori Jill Higgins, Gemma Ratcliffe
Principale Impresa SMC
Produttore arredi su misura hb Group
Strutture in oro, basi specchiate dei tavolini Louise Bradley
Produttore lampade su misura Northern Lights
Sistema di illuminazione iGuzzini
Opere di lucidatura artigianale Ecora
Photos courtesy Kate Berry

Kinnersley Kent Design

Il più prestigioso ed innovativo Studio creativo londinese è stato fondato 25 anni fa, da Glenn Kinnersley e Mick Kent. La società possiede studi a Londra e a Dubai e dispone di un pluripremiato portfolio con importanti brand internazionali nel settore retail, tempo libero e ospitalità; nomi autorevoli quali Fortnum & Mason, Albert Roux, The East India Company, Mint Velvet, Jaeger, The Athenaeum Hotel, Marks & Spencer, Fenn Wright Manson, House of Fraser e Historic Royal Palaces.

Heidi Klein

Il famoso marchio inglese dedicato all’abbigliamento moda mare nasce nel 2002, da una idea di Heidi Gosman e Penny Klein. Dal 2004, le creazioni più chic ed eleganti del marchio, sono in vendita presso la boutique di Chelsea e distribuite in più di 150 negozi di 39 paesi in tutto il mondo. La fantasia e la precisione estetica che il marchio pone nelle sue creazioni, hanno sedotto celebrità come Kate Moss, Olivia Palermo, Sienna Miller e Jennifer Anniston, oltre al consenso della stampa e della clientela più glamour.

by AN shopfitting magazine no.137 ©


 

Share this article: