PROGETTO FARMACIA SANT’ANDREA – UN NUOVO CONCETTO DI SALUTE

PROGETTO FARMACIA SANT’ANDREA – UN NUOVO CONCETTO DI SALUTE

📅15 Giugno 2022, 13:28
ENGLISH TEXT

In collaborazione con il Comune di Vicenza, il recupero di una ex stazione di rifornimento carburanti è diventata la sede di una farmacia fondata negli anni ’70, presente nello stesso quartiere da oltre 50 anni e fortemente inserita nel contesto circostante tra connessioni ciclopedonali e zone di passaggio.

Progetto Farmacia Sant’Andrea

Storica nella presenza e innovativa nei servizi, la farmacia S. Andrea ha infatti rivoluzionato il concetto di farmacia intesa non solo come negozio per l’acquisto di medicinali, preparati erboristici e omeopatici, ma offrendo servizi su misura con spazi adibiti alla prova di prodotti dedicati alla cura del corpo e della pelle, oltre a percorsi salute, sport, alimentazione, benessere e incontri gratuiti di consulenze per la maternità.

IL PROGETTO

Un’esperienza così integrativa a supporto delle esigenze della clientela che ha rivoluzionato totalmente il progetto e ha spinto l’architetto, Paolo Omodei Salé di Omodei Studio, nel perseguire l’obbiettivo di rendere un ambiente caldo e accogliente l’asettico e notoriamente freddo mondo della medicina, sia attraverso l’utilizzo di materiali naturali come il legno e alcuni complementi d’arredo antichi presenti nella vecchia sede, quali mobili e albarelli (i vecchi recipienti portaspezie ed unguenti), sia mediante l’assenza di pilastri affinché si potesse ottenere la riproduzione di una grande piazza libera, ariosa, priva di un percorso predefinito e costrittivo che ponesse un limite rigido tra professionista e cliente.

Progetto Farmacia Sant’Andrea

A soffitto, sopra le isole espositive, si è ricreato idealmente un enorme soffitto a cassettoni divenuto l’aspetto distintivo dell’interno della farmacia, grazie alla composizione di quadri e stampe raffiguranti erbe medicinali, frutto della consulenza di Caterina Romio dello studio No.parking.

ILLUMINAZIONE

La luce ha dato valore al progetto interno ed esterno con gli apparecchi L&L Luce&Light e grazie al loro posizionamento: tra i riquadri del soffitto sono stati installati gli incassi Bitpop 2.2 ad alto indice di resa cromatica, invisibili grazie alle ottiche arretrate e all’installazione a filo, dotati di un confort ottico senza eguali.

Lo stesso tipo di illuminazione è stato richiesto anche al di sopra dei banconi, proprio nel punto di confronto tra farmacista e cliente, ottenuto grazie agli apparecchi Bitpop 2.2 e Bitpop 1.0. Alcuni proiettori Stinger bianchi e neri, installati anch’essi a soffitto, illuminano le isole espositive e la merce esposta alle pareti: mimetizzandosi, mettono in risalto il soffitto a cassettoni. Le insegne, i cartelli, le indicazioni guidano il cliente attraverso una grafica molto ben curata che richiama i motivi degli albarelli.

Progetto Farmacia Sant’Andrea

All’esterno, l’uso del colore (giallo e grigio) ha avuto la funzione di distintività ma anche l’obbiettivo di far percepire il nuovo approccio fresco e innovativo della farmacia, un nuovo polo di servizi per la salute del cittadino.

Funzionale l’illuminazione dei passaggi esterni con l’installazione di segnapassi Pasito 1.2 e incassi Bright 1.A posizionati lungo la parete e sulla scalinata. I downlight Smoothy sono stati installati lungo la tettoia nera: Smoothy 2.4 con ottica ellitticailluminano il percorso, mentre Smoothy 5.4 con ottica rotosimmetrica rischiarano l’ingresso angolare. I profili lineari Neva 1.0 posizionati su staffa sono stati installati lungo la parete perimetrale del retro negozio, trasformandola in una facciata luminosa e determinante, anche se secondaria, per l’ingresso della clientela dalla trafficata strada antistante.

Location Vicenza, Italy
Project Arch. Paolo Omodei Salé
Photos courtesy Tommy Ilai

by AN shopfitting magazine no.168 ©

Share this article: