Nuova boutique Malo in Via della Spiga a Milano

Nuova boutique Malo in Via della Spiga a Milano

📅06 Febbraio 2024, 15:10

Malo, brand specializzato in cashmere e fibre naturali di alta gamma, apre la nuova boutique in Via della Spiga al civico 30, nel cuore dello shopping del lusso milanese.

La nuova boutique Malo di Via della Spiga a Milano
Malo di Via della Spiga – Milano

Con tre vetrine su strada e uno spazio di 190 metri quadri suddiviso su due piani, la nuova boutique rappresenta una fusione di culture, un connubio tra Oriente e Occidente, nelle scelte di certe finiture. Per sottolineare l’attenzione all’ambiente e alle foreste, che Malo sta già attivamente sostenendo con progetti di riforestazione sul proprio store online, nel suo nuovo flagship store milanese la maison icona del cashmere ha voluto evitare l’abbattimento di alberi e ha optato per una pavimentazione e arredi in bambù.

Nella nuova boutique di Via della Spiga, Malo dà ampio spazio alla filosofia “zero waste”.

In particolare, è stato realizzato un muro di colori chiamato “sleeping colors”, ovvero quei colori “dormienti” che sono in magazzino e che Malo recupera. Come, ad esempio, i filati di fine cono o i filati residui di produzione che il brand già utilizza per realizzare cappellini o maglioni. Filati di grande pregio, tra cui il cashmere e altre fibre naturali di alta gamma, in un’ampia varietà di colori proposta da Malo.

boutique Malo di Via della Spiga a Milano
Malo di Via della Spiga – Milano

«Abbiamo creato un muro di colori utilizzando filati di scarto, selezionando attentamente le cromie, dando loro una nuova vita e omaggiando la storia di Malo, rinomato per la sua leadership nei colori del cashmere. Malo, infatti, nasce negli anni ’70 da un’intuizione: realizzare capi leggeri ma caldi, adatti alle fresche brezze estive delle notti a Portofino. In quegli anni, nella bellissima cornice, perla della Liguria, il jet-set trascorreva le vacanze al mare e al calare della sera le signore coprivano le spalle nude con stole e golfini di lana. Erano capi realizzati con lane nobili, mentre il cashmere era per lo più di origine scozzese e veniva utilizzato per creare maglioni solitamente molto pesanti e in pochi colori standard. L’idea geniale è stata filare il cashmere, in una finezza leggera e proporlo in moltissimi colori moda con uno stile tutto italiano», sottolinea Nancy Marchini, direttore marketing di Malo.

Photo courtesy Malo


Share this article: