SKY LOUNGE, HOTEL INDIGO – Un giardino urbano nel cuore di Madrid.

SKY LOUNGE, HOTEL INDIGO – Un giardino urbano nel cuore di Madrid.

📅22 Marzo 2016, 21:36
ENGLISH VERSION

L’aspetto più affascinante della sfida progettuale lanciata dall’Hotel Indigo, ubicato nel cuore di Madrid, consisteva nella realizzazione di una riserva naturale urbana che donasse un tocco di colore allo Sky Lounge dell’hotel attraverso un universo botanico in miniatura ricco di acqua e piante.

SKY LOUNGE HOTEL INDIGOImmerso nella magìa degli spettacolari tramonti madrileni, questo spazio costituiva senza dubbio la location ideale per ricreare un ambiente piacevole e vibrante perfettamente isolato dal resto della città.

In particolare, il paesaggio utopico del concept ha preso vita grazie ad un originale giardino verticale in vinile dall’anima pop che gioca il ruolo di protagonista assoluto.
SKY LOUNGE HOTEL INDIGOIl tema della terrazza vivace e panoramica viene riproposto con un’atmosfera più intima ed accogliente presso il lounge bar del piano inferiore che, grazie alla splendida piscina a sfioro, offre una vista suggestiva dello skyline di Madrid.

Qui, l’evidente ispirazione al mondo marino si esprime attraverso l’uso predominante del blu e del verde. Inoltre, la scelta di materiali e texture come il legno, il velluto, il vetro, il metallo e il vinile conferisce agli spazi uno stile ancora più raffinato, trasformando gli arredi in veri e propri gioielli, mentre la disposizione degli eleganti elementi di decoro contribuisce al carattere esclusivo e riservato dell’ambiente.

Per richiamare la posizione centrale dell’hotel, la Gran Vía e le strade principali del quartiere madrileno sono state riprodotte in scala sul soffitto del ristorante utilizzando delle lastre di specchio a sottolineare il profondo legame che unisce l’Hotel Indigo al quartiere che lo ospita.
hotel-indigo-sky-lounge Teresa Sapey Estudio de Arquitectura

Project Teresa Sapey Estudio de Arquitectura
Photos courtesy German Saiz

TERESA SAPEY Design
è uno studio multidisciplinare di architettura e design, fondato a Madrid nel 1990 che, spinto da una forte curiosità creativa, opera in diversi settori per progettare spazi carichi di energia, impegnandosi anche nella realizzazione di allestimenti temporanei e in progetti di design grafico e di prodotto.

Ogni progetto nasce da un vortice di emozioni e stati d’animo e, attraverso il suo design emozionale, mira a suscitare nel fruitore reazioni e sensazioni. Il team di designer ha maturato una vasta esperienza nello sviluppo di progetti caratterizzati da una delicata sensibilità che emerge dall’ambiente creato. Umorismo, colori e armonia nascono dall’interazione con le persone, che rappresentano il fine ultimo dello spazio.

La libertà di pensiero ed espressione incontra e si fonde con la creatività, la funzionalità, l’arte e il design dando vita a creazioni “su misura”. Nell’arco della sua carriera, l’ESTUDIO TERESA SAPEY ha accettato ogni genere di sfida creativa, specializzandosi in particolare nella riprogettazione dei cosiddetti “non-luoghi”, cioè quelle zone di transito urbano come parcheggi, ponti, passerelle pedonali e piazze. Lo stesso Jean Nouvel ha ribattezzato Teresa Sapey “Madame Parking” per il suo contributo artistico all’Hotel Puerta de América a Madrid.    

by AN shopfitting magazine no.131 ©


 

Share this article: